WhatsApp

Ogni settimana si moltiplicano le truffe su WhatsApp. Molte bufale che girano in chat e che coinvolgono centinaia di migliaia di utenti hanno come riferimento marchi importanti ed aziende famose in tutto il mondo. Quante volte ci siamo trovati in catene dal titolo “Buoni sconto Nike” o “Buoni sconto Amazon”?

I malintenzionati, sfruttando il nome di un brand top e facendo affidamento sulla benevolenza degli utenti, hanno così vita facile.

Una nuova funzione contro le truffe su WhatsApp

La piattaforma ben presto inizierà a tutelarsi sotto questo punto di vista con l’introduzione di una funzione di cui vi abbiamo già ampiamente parlato: “le spunte verdi” destinate agli account Business.

Anche se il compito principale di tale strumento non sarà quello di arginare le truffe, con i profili ufficiali per i principali marchi mondiali sarà molto più semplice evitare di cadere in trappola. Allo stesso tempo hacker e cybercriminali vari faranno molta più fatica nell’ottenere visibilità con l’offerta di buoni sconto senza la famosa “spunta verde”.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco come verificare chi spia il vostro profilo in chat

Gli account Business, al fine di ottenere tale certificazione da WhatsApp, dovranno comunicare i principali dati al servizio chat. Una volta acquisiti i riferimenti, la piattaforma darà il via libera.

Tra qualche settimana, quindi, stare su WhatsApp diventerà più sicuro, anche se è assolutamente vietato abbassare la guardia su eventuali pericoli.