Whatsapp

L’incubo di tutti al giorno d’oggi quando si possiede uno smartphone, è di sicuro quello di trovarvi improvvisamente isolati dal mondo. Del resto si sa: se WhatsApp da problemi e non riceve notifiche o magari ha qualche crash, si è letteralmente tagliati fuori da tutto. La prima cosa da fare è fornirsi di tanta tranquillità e di controllare una serie di aspetti che potrebbero portare la famosissima app di messaggistica istantanea a funzionare di nuovo come prima.

Controllare le connessioni

Questa è di sicuro la cosa più stupida da controllare, ma spesso può capitare che sbadatamente vengano disattivate tutte le connessioni utili, ovvero rete dati e WiFi, e proprio per questo WhatsApp non funziona non inviando né ricevendo messaggi con conseguente stop totale delle notifiche in arrivo. Detto ciò tirate giù la tendina e controllate di avere attiva la connessione che vi occorre.

Controllare se le notifiche sono attive

Un altro aspetto assolutamente da controllare e quello delle notifiche. Infatti può capitare che inavvertitamente gli avvisi dell’applicazione siano stati silenziati o magari totalmente disattivati. Detto ciò, non vi resta che accedere al menù delle impostazioni e cliccare su notifiche, controllando così lo stato, non solo delle singole chat, ma anche di tutti i gruppi.

Chiudere WhatsApp Web

Una delle prove assolutamente da fare quando l’applicazione non compie il suo dovere in nessun modo, è quella di controllare se è attivo WhatsApp Web e in tal caso disattivarlo anche se in genere non dovrebbero esserci problemi nella coesistenza delle due soluzioni.

Disabilitare tutte le app ottimizzanti o Task Killer

Questa soluzione dovrebbe interessare tutti i possessori di smartphone che, al di fuori del funzionamento di WhatsApp, non dovrebbero assolutamente installare applicazioni che promettono di ottimizzare consumi e batteria in generale.

Proprio queste app infatti, se attive nello smartphone, potrebbero in maniera del tutto tacita silenziare le notifiche, disattivando totalmente la app in background che quindi non sarà abilitata ad avvisarvi se qualcuno vi invia un messaggio in chat. Ciò che vi resta quindi da fare e sicuramente disattivare e disinstallare tali app dette talvolta task killer.

Cancellare la Cache

L’ultima soluzione per provare a rimettere in sesto whatsApp è quella di cancellare la cache. Quest’operazione avviene in modo molto semplice: infatti basterà aprire il menù delle impostazioni nel proprio smartphone e cliccare prima su app, poi su WhatsApp, su memoria ed infine su cancella cache.

Leggi anche:  Whatsapp, cancellare i messaggi potrebbe non essere così utile