iPhone

Una delle caratteristiche più interessanti dei prossimi iPhone sarà l’integrazione della ricarica wireless. Per la prima volta uno smartphone di marca Apple potrà rigenerare la durata della sua batteria senza per forza di cose fare appello al tradizionale cavo con adattatore per la corrente elettrica.

Come funziona e quanto costa la ricarica wireless per iPhone

La nuova funzione dei device porterà in dote tante novità. Uno dei vantaggi principali della ricarica wireless sarà quello di poter sempre avere a portata di mano una fonte energetica nel momento in cui la batteria crolla.

Il meccanismo di ricarica inoltre sarà molto semplice ed intuitivo. Basterà semplicemente poggiare il proprio dispositivo su un caricatore senza fili. A quel punto avverrà il flusso di corrente dalla “base” all’iPhone. Il procedimento sarà simile per quanto concerne altri item di casa Apple come i nuovi Apple Watch e gli innovativi AirPods.

A far da contraltare a questi vantaggi c’è però il dilemma del prezzo. Attualmente sul mercato sono disponibili caricatori wireless (ad esempio di marca Belkin) che costano poche decine di euro. A Cupertino stanno però per lanciare un proprio prodotto per il processo di rigenerazione.

Leggi anche:  iPhone X potrebbe danneggiare le vendite dell'iPhone 8

Il supporto si chiamerà AirPower e non sarà disponibile prima del 2018. Il suo prezzo sarà di 79 dollari negli USA e proprio come gli AirPods non sarà commercializzato insieme agli iPhone.