Durante la giornata di ieri è stato presentato il nuovo iPhone X, smartphone top di gamma in casa Apple che arriva con l’obiettivo di dominare il panorama smartphone. Tra le caratteristiche, il nuovo processore A11, una doppia fotocamera, riconoscimento facciale in 3D ed un Display Full-Screen senza bordi.

Ma basterà questo a renderlo superiore e più appetibile rispetto agli altri? A quanto pare l’attuale top di gamma di Samsung, Galaxy Note 8, gli sarebbe ancora superiore per via di una serie di aspetti e caratteristiche ben stabiliti.

Ecco i 10 aspetti che attestano la superiorità di Galaxy Note 8 su iPhone X

Ciò che sembra far di Galaxy Note 8 lo smartphone da battere è stato racchiuso in 10 motivazioni ragionate e soprattutto oggettive:

Tasto Home Virtuale sul Display

Il nuovo iPhone X arriva con un design a tutto schermo e quindi elimina una delle feature principali di sempre: il tasto Home. Ovviamente è stato rimpiazzato con una serie di nuove funzionalità che permettono di svolgere le medesime funzioni, ma c’è da dire che la presenza di un tasto – seppur digitale – di riferimento, è sempre un colpo in canna in più.

Jack per la cuffie da 3.5 mm

Il nuovo top di Apple viene a galla senza il tanto caro jack da 3.5 mm per le cuffie, così come nel caso di iPhone 7 e 7 Plus. Il tutto è visto in ottica futuristica vista l’alta qualità d’ascolto permessa dalla porta lightning, ma la presenza del classico foro su Galaxy Note 8 permette all’utente di non dover portare dietro adattatori vari in caso di necessità, oltre alla connessione più semplice e comune a vari dispositivi audio.

Display con risoluzione più alta

Il display di iPhone X sarà certamente un OLED da 5.8 pollici borderless, Super Retina con risoluzione Full HD+, ma quello di Galaxy Note 8 è un 18:9 con risoluzione in QHD+, qualcosa di nettamente superiore anche se poco visibile all’occhio di persone non molto attente.

Più scelta nei metodi di sblocco: c’è anche il fingeprint

Oltre al riconoscimento facciale in 3D, Galaxy Note 8 possiede anche lo scanner dell’iride e lo scanner per le impronte digitali, il quale in caso di difficoltà è sempre ben accetto. Tutti infatti avete visto come il Face ID di iPhone X abbia fallito più volte durante la presentazione, ma purtroppo è l’unico metodo di sblocco che protegge lo smartphone da occhi indiscreti.

E’ possibile espandere la memoria con una MicroSD

Pur esistendo il tagli di memoria da 256 GB, c’è da dire che potrebbe ugualmente esaurirsi. Ovviamente stiamo parlando del nuovo melafonino, che anche in questo caso è surclassato da Note 8, il quale possiede un’entrata per la MicroSD che potrebbe espandere la memoria fino a 400 GB in più.

Leggi anche:  Apple, rilasciata la versione di iOS per correggere l'arresto delle app

Esattamente il 100% di memoria RAM in più

In uno smartphone è importantissima anche la gestione dei processi e quindi la fluidità. A permettere tutto ciò è in gran parte la memoria RAM, che nel caso del dispositivo top di Samsung arriva a ben 6 GB, contro i 3 GB di iPhone. Di certo rapportati al sistema Apple vanno più che bene, ma 6 GB sono sempre 6 GB.

Always On Display per orario, data e notifiche

Chi non vorrebbe avere l’opportunità di visualizzare l’orario insieme alla data e magari anche alle notifiche quando lo smartphone è poggiato comodamente su un tavolo? Questa feature è parte della funzione Always On Display di Note 8, il quale non trova riscontro su iPhone X, che non possiede alcuna funzione che vi si avvicini.

Display in 18:9 che non presenta elementi di intralcio

Il nuovo display visto a Cupertino ieri ha destato davvero molto stupore, vista la sua bellezza assoluta, ma quello spazio in nero dedicato alla capsula auricolare, alla front-camera ed ai vari sensori va ad intralciare il tutto. Ciò non accade sul 18:9 di Galaxy Note 8, ben delimitato da due righe nere alle due estremità.

Possibilità di connettere due dispositivi audio grazie al Bluetooth 5.0

Con questa feature, il top sudcoreano permette per esempio di collegare in bluetooth due dispositivi per volta, in modo tale che l’utente possa ascoltare insieme ad un amico la musica sul dispositivo attraverso due auricolari diversi. La funzione appena citata non è presente su iPhone, vista la mancanza del Bluetooth 5.2.

Colpo di grazia: una S-Pen per scrivere e disegnare sul Display

A finire totalmente iPhone X ci pensa quella che potrebbe avere le sembianze di una spada mortale: la nuova S-Pen, aggeggio utile a prendere nota in ogni momento, anche a schermo bloccato, di qualsiasi cosa utile ci occorra appuntare per ricordare. Apple fino ad ora non ha pensato a nulla del genere se non su iPad Pro, per cui anche in questo caso lo scontro volge a favore di Note 8.

Cosa ne pensate? Riuscirà lo stesso il fantastico iPhone X a dare filo da torcere a Galaxy Note 8? Fatecelo sapere nei commenti, rivelandoci quale dei due scegliereste.