Galaxy Note 7 FE
Galaxy Note 7 è stato presentato lo scorso anno, ma è stato presto ritirato dal mercato per alcuni gravi problemi con la batteria

Galaxy Note 7 FE ha fatto registrare il sold-out in Corea del Sud, dove sono state vendute tutte le 400.000 unità disponibili al lancio. L’operazione commerciale messa in piedi da Samsung sembra dunque aver funzionato, considerando anche le ottime caratteristiche del prodotto. Non è escluso dunque che l’azienda sudcoreana possa lanciarlo anche in Europa.

Galaxy Note 7 FE come low-cost del Note 8

Come ricorderete, Galaxy Note 7 FE ricalca la medesima scheda tecnica del tristemente noto Note 7, con la sola differenza costituta dall’amperaggio della batteria (3.200 mAh contro 3.500 mAh). Parliamo dunque di un SoC Exynos 8890 accoppiato a 4 GB di RAM, una piattaforma hardware chiamata a muovere uno schermo da 5.7 pollici QHD. Insomma, un prodotto assolutamente attuale anche nel 2017. Ovviamente, non manca l’iconica S-Pen, con tutta la suite software apposita.

Galaxy Note 7 FE viene venduto, in Corea del Sud, al prezzo di 699.600 won, ovvero circa 520 euro al cambio. Considerando i 999 euro necessari per il Galaxy Note 8, potrebbe posizionarsi in Europa come la versione “low-cost” del fratello maggiore. Una prospettiva che, stando a fonti vicine all’azienda sudcoreana, potrebbe già concretizzarsi nei prossimi mesi.

Leggi anche:  Samsung: iniziato lo sviluppo di un processore dedicato alle auto

Staremo a vedere quello che accadrà. Continueremo a seguire da vicino la situazione e vi terremo costantemente aggiornati. La sensazione comunque è che il Galaxy Note 7 FE possa concretamente fare il proprio debutto in Europa.