browser
Chrome, Safari, Firefox

Una buona navigazione internet necessita, sia in versione mobile sia in versione desktop, di un buon browser. Sino ad una decina di anni fa – grazie al monopolio di Internet Explorer – la scelta degli utenti era spesso ininfluente. L’arrivo di servizi quali Chrome, Safari e Firefox ha però cambiato tutte le carte in tavola.

Chrome, Safari o Firefox: chi vince?

Allo stato attuale delle cose, qual è il browser che se la cava meglio tra questi citati? Rispondendo, ad intuito, a questa domanda verrebbe da dire “Google Chrome”, visto che il software di BigG attualmente è quello con il maggior numero di utenti.

Le cose però stanno in maniera leggermente diversa e lo apprendiamo dai dati di NetMarketShare, istituto che ha verificato la crescita e la decrescita dei vari browser. Quello di Google, nello scorso mese di agosto, è il portale che ha perso più clienti (una decrescita dello 0,2%, come l’oramai sempre più in declino Internet Explorer). Anche Mozilla Firefox non se l’è cavata alla grande (meno 0,04%). L’unico servizio ad avere il segno “+” davanti al suo operato è Safari.

Leggi anche:  Truffa su Google Chrome che blocca gli utenti

Il portale di casa Apple cresce dello 0,2%, confermando un trend positivo che prosegue da molti mesi. La distanza dal gigante di BigG è comunque ancora molta: Chrome è seguito da oltre il 50% degli utenti, mentre Safari è ferma ancora al 4%!