airpods
AirPods

E’ passato poco meno di un anno dalla presentazione degli AirPods, i primi auricolari wireless made in Apple costruiti per mandare in definitiva pensione il classico jack audio da 3,5 mm. L’impatto con questo oggetto hi-tech è stato molto controverso sia per gli addetti ai lavori sia per i clienti. In pochi avrebbero scommesso su un eventuale successo.

Apple esulta per i risultati di AirPods

Le cose, a quasi 365 giorni di distanza, oggi sono ben diverse. I numeri ci dicono che Apple ha avuto ancora una volta ragione: gli auricolari si confermano essere un vero successo, soprattutto negli Stati Uniti d’America. NPD ha raccolto dati davvero rilevanti per l’azienda di Cupertino: gli AirPods conquistano da soli l’85% del mercato delle cuffie wireless, staccando di molto i GearIcon X di Samsung.

Il successo di questo nuovo genere di oggettistica hi-tech è sì da ricercare nel complementare ottimo risultato di iPhone 7 negli States, ma anche con l’ottima qualità del prodotto. Circa il 90% degli acquirenti ha dichiarato di essere più che soddisfatto della periferica.

Leggi anche:  Apple, trapelato il programma del Worldwide Developer Conference di quest'anno

Il bello per Apple comunque viene ora. A ridosso del prossimo keynote (fissato per il 12 settembre, ndr) è plausibile attendere una seconda generazione di AirPods. Le nuove cuffie wireless di Cupertino dovrebbero garantire risultati ancora maggiori rispetto a quelle presenti ora sul mercato e grazie al nuovo iOS 11 potrebbero beneficiare di inedite funzioni tutte da scoprire.