Huawei MediaPad T2 8 Pro

Huawei si sta preparando a lanciare il nuovo Mate 10, il phablet che andrà inevitabilmente a contrastare il Samsung Galaxy Note 8 e il nuovo LG V30. Nelle ultime ore, sono apparse in rete nuove informazioni, che vi invitiamo a prendere come semplici indiscrezioni, non ufficiali, che riguarderebbero la data ufficiale di lancio ed il prezzo.

Il prezzo del Mate 10 potrebbe essere simile a quello del suo predecessore?

 

Fortunatamente per noi, non dobbiamo indovinare nuovamente quando sarà effettivamente rivelato il Mate 10. L’azienda ha, già annunciato, che lo smartphone farà il suo debutto il 16 Ottobre a Monaco di Baviera, in Germania. L’invito per l’evento, però, non specifica in modo chiaro che verrà svelato il Mate 10 ma mostra esclusivamente il numero 10 sullo sfondo, sormontato dallo slogan “incontra il device per cui vale la pena attendere”. Ciò, fondamentalmente, confermerebbe l’arrivo del successore del Mate 9, annunciato nel Novembre del 2016.

Proprio come il Mate 9, il prossimo smartphone sarà probabilmente in vendita sul mercato europeo un mese dopo la sua presentazione. Il primo mercato ad essere raggiunto dovrebbe essere quello Statunitense, insieme, chiaramente a quello Cinese. Purtroppo non abbiamo ancora sentito parlare del prezzo del Mate 10. Tuttavia, possiamo farci un’ idea di quanto potrà costare, guardando il prezzo di lancio dei suoi predecessori.

Leggi anche:  Huawei P20: niente MWC 2018 a Barcellona, verrà presentato il 27 Marzo a Parigi

Quando è stato lanciato, il Mate 9 aveva un prezzo per l’Italia di 749 euro. La nostra ipotesi, questo punto, è che il phablet potrebbe costare almeno quanto il predecessore, anche se, pensiamo, sarà inevitabile un piccolo aumento di prezzo. Basta ricordare che questo era il prezzo riferito alla versione standard del dispositivo. Se verrà annunciata, nuovamente, anche la variante Pro, il prezzo sarà decisamente più alto. Non resta che attendere domani, quando Huawei salirà sul palco dell’IFA di Berlino, per annunciarci le novità e chissà che, non rilasci anche qualche nuovo particolare sul prossimo top di gamma della casa cinese.