lg v30 render

Manca circa una settimana fino al lancio del nuovo LG V30, il nuovo smartphone top di gamma della casa coreana. Finora il device è stato oggetto di numerosi rumors ed indiscrezioni.

E’ ormai certa l’arrivo di una variante Plus

Alcuni giorni fa, una pubblicazione del sito coreano, ETNews ha affermato che LG lancerà anche una variante Plus dello smartphone. In queste ore, il popolare leaker Evan Blass tramite un tweet ha presentato l’opportunità di vedere il lancio di LG V30 e LG V30 Plus nello stesso momento, durante il prossimo evento. Sul suo profilo ha, anche, pubblicato il logo dell’LG V30 Plus.


Mentre LG V30 e LG V30 Plus saranno uguali per quanto riguarda la progettazione, quest’ultimo, probabilmente, avrà caratteristiche leggermente migliori. È ormai certo che i dispositivi si differenzieranno principalmente in termini di memoria interna. Secondo il rapporto della pubblicazione coreana, l’LG V30 sarà dotato di 64 GB di memoria interna ed il V30 Plus avrà, invece, 128 GB di spazio di archiviazione.
Il rapporto ha, inoltre, fornito alcune informazioni aggiuntive sul modello Plus.

Gli smartphone potranno differire anche dal loro “sistema audio” e dalla “ricarica wireless”. Purtroppo, la relazione non è ancora abbastanza chiara su ciò che implica, di prticolare, il sistema audio. All’inizio era dato per certa la presenza di una sorta di sistema audio Bang & Olufsen. Tuttavia, la relazione ha accennato la presenza di questo sistema solo sul modello Plus. Oppure, entrambi gli smartphone conterranno il driver audio B & O, ma differiranno nei loro altoparlanti.

Parlando del prezzo, l’LG V30 dovrebbe arrivare ad un prezzo intorno ai 600 euro, mentre il modello Plus sarà venduto a circa 750 euro. La differenza di prezzo è superiore ai 100 euro tra le due varianti e la cosa ci lascia parecchio perplessi. Tale cifra non potrà mai essere giustificata solo per la capacità maggiorata della memoria interna, aspettiamo, dunque, di capire cosa si nasconde dietro questa strategia.

 

Leggi anche:  LG: record di guadagno nel Q4 del 2017, rosso profondo per la divisone smartphone