Android 8.0 Oreo

Android 8.0 Oreo è la nuova versione del sistema operativo mobile di Google, un major update che vi abbiamo spiegato come installare in anteprima sui dispositivi compatibili in questa guida in attesa che esce ufficialmente in autunno. Le novità introdotte dagli sviluppatori sono molte e alcune di queste ve li abbiamo raccontate qui ma è solo nelle ultime ore che stanno emergendo funzionalità di cui Google non ha volutamente parlato.

Una di queste è Rescue Party, una modalità pensata per prevenire i bootloop e che il sistema operativo attiva in automatico per ridimensionare i problemi collegati a quest’ultimo. Nello specifico, il processo Rescue Party viene richiamato da Android quando un’applicazione di sistema ha un comportamento anomalo, e si blocca più di 5 volte in 30, e quando il componente system_server si riavvia più di 5 volte in 5 minuti.

ANDROID OREO CON RESCUE PARTY, COME FUNZIONA

Nel momento in cui Rescue Party entra in funzione, vengono visionati i file di log contenenti le informazioni sul malfunzionamento registrato e in base agli errori Rescue Party sceglie come e quanto intervenire sulle applicazioni o sui singoli componenti del sistema operativo. Il processo termina quando viene risolto il crash e il dispositivo può essere avviato in modo corretto.

Leggi anche:  Galaxy Note 8 prossimo al rilascio di Android 8.0 Oreo: spunta la certificazione

Tuttavia, in alcuni casi il sistema potrebbe riavviarsi direttamente in modalità recovery suggerendo all’utente che è necessario procedere con un ripristino dei dati e delle impostazioni di fabbrica. Un sistema, dunque, non sempre infallibile soprattutto se il problema dipende dall’hardware, che tutela l’utente ma soprattutto lo aiuta a ripristinare il corretto funzionamento del proprio smartphone o tablet.

Il tutto in modo completamente automatico così che non ci siano particolari difficoltà per gli utenti meno esperti. La funzione Rescue Party sarà disponibile su tutti i dispositivi con Android 8.X Oreo.