eclissi solare androidL’eclissi solare, causata dal fatto che la Luna si frappone tra la Terra e il Sole, oscurando la luce di quest’ultimo, avrà una durata di circa 90 minuti, ma il picco massimo durerà poco meno di tre minuti. Mentre nella fascia centrale, che abbraccia 14 Stati dal Pacifico all’Altantico, l’eclissi sarà visibile in modo totale, nei restanti Stati americani la Luna coprirà solo parzialmente il disco del Sole, offrendo uno spettacolo comunque incredibile.

L’eclissi, seppur visibile in modo parziale in Islanda, Scozia e Irlanda e in alcune aree dell’Africa, non potrà essere ammirata dall’Italia. Nonostante ciò, la trepidante attesa che si respira negli Stati Uniti d’America, sia da parte dei residenti che dei turisti che hanno deciso di trascorrere nella zona le proprie vacanze, ha permesso di mettere in atto numerose misure per registrare l’evento e renderlo visibile in tutto il mondo in diretta, sfruttando tutta la tecnologia a disposizione.

Eclissi, come seguirla su Android

In particolar modo, lo streaming sarà avviato dall’agenzia governativa NASA, che ha già impostato sui propri canali Facebook, Periscope e Twitter un promemoria per seguire l’evento in diretta e in tutta la sua interezza: la diretta inizierà infatti alle 18:00, e terminerà solamente al termine dell’eclisse. Se non si desidera utilizzare i social network o non si possiede alcun account, è bene sapere che la diretta streaming dell’eclissi solare sarà visibile online anche sul sito della NASA (www.nasa.gov); sul portale dell’agenzia, inoltre, sono presenti non pochi link in riferimento a curiosità e ulteriori informazioni – anche legate alla sicurezza – relative all’importante evento ormai imminente. E se non si dispone neanche di un computer per collegarsi al sito internet, non c’è alcun problema: la NASA ha infatti messo a disposizione degli utenti smartphone e tablet un’applicazione compatibile con i principali sistemi operativi, tra cui Android, dalla quale è possibile assistere al fenomeno celeste anche dall’Italia.

Benché la NASA sia ovviamente tra le agenzie più importanti a dedicare attenzione all’eclissi di oggi, è possibile assistere all’evento anche da altri canali, ufficiali e non. L’Exploratorium, il noto museo interattivo di San Francisco, seguirà l’evento in diretta streaming dal proprio portale online (www.exploratorium.edu) e dall’applicazione appositamente creata per iOS e Android, denominata Total Solar Eclipse.

È stato inoltre avviato un progetto molto ambizioso, in associazione con la NASA, denominato Eclipse Ballooning Project: 57 palloni aerostatici, dotati di altrettaante telecamere, verranno rilasciati in varie aree del Paese per trasmettere in streaming immagini uniche riprese dall’alto; la diretta sarà anch’essa avviata sul portale online della NASA.

E per un’esperienza ancor più unica e coinvolgente, la CNN trasmetterà in diretta mondiale delle immagini ad altissima definizione, in 4K (sia dai canali social che dalle app), e con la tecnologia a 360°; inoltre, i fortunati utenti Android possessori di Samsung Gear VR potranno osservare l’evento sfruttando la tecnologia della realtà virtuale, e avere l’impressione di essere sul luogo del fenomeno, per un’esperienza unica e irripetibile.
Insomma, anche se l’eclissi totale sarà visibile fisicamente solo in alcuni degli Stati Uniti, la tecnologia e gli strumenti sempre più innovativi e sensibili renderanno partecipi del fenomeno in modo soddisfacente gli spettatori residenti in ogni angolo del globo.