Windows Microsoft Surface
Secondo gli studi effettuati, i dispositivi Surface di Microsoft si rompono troppo facilmente

Consumer Reports ha deciso di rimuovere il badge “recommended” dall’intera line up di prodotti Surface realizzata da Microsoft. La motivazione è da ricercare nell’elevato numero di rotture che renderebbe inaffidabili i prodotti.

Secondo le ricerche effettuate da Consumer Reports, su un campione esaminato di circa 90.000 proprietari di tablet e laptop, circa il 25% di essi ha lamentato gravi problemi e rotture del dispositivo entro la fine del secondo anno di possesso del bene. Significa che un dispositivo su quattro si romperà entro due anni dall’acquisto, rendendo necessario l’intervento in assistenza o peggio a garanzia del produttore scaduta da poco.

Si tratta di un tasso di rottura di molto superiore a quello fatto registrare dagli altri competitor del settore. I problemi maggiormente segnalati sono relativi a spegnimenti improvvisi o blocco dell’attività con relativa perdita di dati sensibili a seguito dello spegnimento forzato del dispositivo.

Microsoft, dal proprio punto di vista non ci sta e, pur rispettando i dati forniti da Consumer Reports, non li ritiene veritieri e in linea con i propri dati sui prodotti a cui è stata fornita assistenza tecnica. Il capo della divisione Surface, Panos Panay, sostiene come l’azienda di Redmond sia certa della qualità dei componenti montati su tutti i terminali Surface. I dispositivi sono costantemente sottoposti a test da team dedicati e, l’analisi dei tassi di problemi e richieste di assistenza, è nettamente inferiore al 25%.