Instagram

Le Storie di Instagram hanno stregato milioni e milioni di utenti, soprattutto tra i giovanissimi: i teeneger e gli adolescenti. Giorno dopo giorno, le bacheche dei nostri profili sono invase da fotografie, video, fotomontaggi rappresentanti momenti della quotidianità come il lavoro, le vacanze, lo studio. Unica regola del gioco è quella di pubblicare tutti i contenuti entro 24 ore dalla realizzazione.

C’è un modo per aggirare questo limite? Possiamo pubblicare Storie che hanno qualche giorno di anzianità?

Per le foto non ci sono problemi. Basta effettuare uno screenshot dell’immagine realizzata precedentemente per poi ritrovarsela pronta da pubblicare tra gli ultimi scatti.

Per i video invece il gioco si complica. La stragrande maggioranza degli smartphone non consente di effettuare una ripresa dello schermo e quindi il filmato registrato giorni prima, su Instagram, non può essere recuperato con la tecnica dello screenshot.

C’è però un rimedio che si chiama WhatsApp.

Utilizzando la chat di messaggistica, con la complicità di un nostro contatto o di un nostro amico, possiamo far riapparire il video effettuato giorni prima sulla time line dei contenuti da pubblicare sul social. Il metodo è molto semplice: basta inviare il file al nostro complice e farselo rispedire subito indietro. In questo modo il gioco è fatto.

Leggi anche:  Facebook sempre più "Grande Fratello": il social ci spia ecco la prova

Unica precisazione da fare è che come tutti i file, tramite l’invio su WhatsApp, la qualità dei video potrebbe leggermente ridursi. Per questo motivo, su Instagram i nostri followers più attenti potrebbero capire che il contenuto non è del tutto autentico.

Se vi siete dimenticati di condividere qualcosa o se avete trovato un video troppo bello per non farlo vedere agli altri, provate questo sistema e fateci sapere come è andata!