Google
Google, un po’ a sorpresa, liberalizza il gioco d’azzardo su Android dopo averlo strenuamente combattuto per anni, le prime app dedicate sono già in arrivo!

Se ne parlava già da un po’, ora è arrivata però la conferma ufficiale, le app per giocare d’azzardo arriveranno ufficialmente sul Play Store Android con la benedizione di mamma Google. È la stessa Big G ad annunciarlo tramite la modifica delle linee guida indirizzate agli sviluppatori di applicazioni per il Play Store. All’inizio, però, le app verranno distribuite solo in tre Paesi, Regno Unito, Francia ed Irlanda.

Sono stati definiti come “giochi a distanza” ma non si tratta di altro se non che di app volte al gioco d’azzardo come poker, casinò, slot machine e chi più ne ha più ne metta, addio quindi all’installazione di APK di terze parti per giocare a poker o piazzare scommesse sulle partite di calcio, un po’ alla volta cominceranno ad essere approvate e inserite nel Play Store. Per essere approvate, però, dovranno superare una serie di rigidi processi di verifica e certificazione che riguarderanno la validità della licenza del produttore relativamente alle leggi vigenti nel Paese dove l’app dovrà essere rilasciata e, dopo tutto questo procedimento, bisognerà che siano garantite come vietate ai minori di 18 anni.

Leggi anche:  Samsung non aggiornerà gli smartphone con Android 7.1.2 Nougat

A corollario, va segnalato che Google, un po’ alla Ponzio Pilato, ha deciso di lavarsene le mani non autorizzando i pagamenti tramite i servizi di Mountain View come la fatturazione in-app del Play Store, bisognerà registrare la propria carta di credito o pagare tramite credito telefonico per poter giocare. Le app avranno una classificazione “AO”, adult only, solo per adulti, o l’equivalente ARC.

Non sappiamo quando queste app verranno rilasciate sul Play Store nel nostro Paese ma, considerando il giro di soldi che possono portare, pensiamo che non passerà molto tempo affinché sia possibile giocare d’azzardo via smartphone anche da noi.