Ancora una volta Whatsapp e il sistema operativo Android sono soggetti a malware e virus che sfruttano vulnerabilità e riescono a prelevare i dati di ignari utenti. Questa volta un virus proveniente dal Google Play Store è in grado di prendere il controllo dello smartphone e prelevare tutte le conversazioni di Whatsapp per poi trasmetterle ad un server centrale da dove è possibile recuperare qualsiasi dato scambiato tramite il noto servizio di messaggistica istantanea.

Lipizzan, il virus che spia Whatsapp

La cosa più preoccupante che i messaggi compaiono in chiaro ai sviluppatori del virus nonostante le conversazioni di Whatsapp siano crittografate. Proprio Google si è messo a lavoro per rimuovere tale virus e tutte le applicazioni infette dal Google Play Store anche se sembrerebbe che le stesse abbiano già infettato centinaia di smartphone. Per prevenire ulteriori infezioni la stessa azienda di Mountain View ha inserito un piccolo script in grado di riconoscere tramite intelligenza artificiale quando un app con il codice malevolo viene caricata sullo store.

Leggi anche:  Whatsapp nuoce gravemente alla nostra salute, siamo tutti spiati e la nostra privacy è a rischio

Il virus in questione si chiama Lipizzan ed è un vero e proprio trojan che oltre a leggere tutte le conversazioni è in grado di rubare anche i dati di chiamate, sms e scattare addirittura foto. Diciamo che il virus riesce a prendere completamente il controllo di uno smartphone Android. Se si è stati infettati è molto importate ripristinare lo smartphone alle condizioni di fabbrica e seguire la nostra guida su come difendersi da virus e malware.