Mercato-smartphone-brand-cinesi
Le aziende cinesi sempre più protagoniste.

Il mercato smartphone ha sempre più i connotati cinesi. I brand del Paese del dragone proseguono infatti la propria crescita, assottigliando sempre più la distanza verso Samsung e Apple. Com’è immaginabile, Huawei è senza dubbio l’azienda maggiormente temibile per i due colossi, ma molte altre realtà hanno registrato numeri incredibili.

Apple e Samsung cominciano a tremare

Innanzitutto occorre sottolineare come l’intero mercato smartphone sia cresciuto. Nel secondo trimestre 2017 sono stati infatti venduti 360 milioni di dispositivi, con una crescita del 6% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Segno evidente di come il settore continui a suscitare interesse negli utenti.

Huawei si è fermata ad appena 3 milioni di unità da Apple, avvicinando dunque sempre più il secondo posto. Il management dell’azienda cinese ha più volte dichiarato di voler superare l’azienda di Cupertino nel giro di pochi anni, ed effettivamente sembra che l’obiettivo non sia poi così lontano.

Oppo e Xiaomi hanno registrato un vero e proprio boom di vendite, confermandosi solidamente al quarto e quinto posto e accorciando ulteriormente la distanza verso il podio. Si parla di una crescita, rispettivamente, del 16% e del 23% su base annua. Numeri davvero impressionanti per questi brand.

Leggi anche:  iPhone 8: primo caso di esplosione in Cina senza feriti

In tutto questo, Samsung ha aumentato il prezzo medio dei propri smartphone, cresciuto dai 232 dollari del primo semestre 2016 ai 235 di quest’anno. I ricavi di Apple in Cina sono invece diminuiti del 10%. Insomma, i brand cinesi fanno sempre più paura, e si apprestano a dominare la scena nei prossimi anni.