Apple
Apple, svelato per errore il design ufficiale

Apple è caduta in errore ed ha confermato il design del suo nuovissimo flagship che presenterà il prossimo mese di ottobre. Due caratteristiche fondamentali del nuovo smartphone, infatti, sono state nascoste nel codice sorgente di HomePod e prontamente scovate dai fan più attenti.

Non si sa se sia stata opera di qualche dipendente negligente o solo una trovata marketing, ma la notizia ha mandato letteralmente in visibilio gli utenti. Il tanto atteso iPhone 8 sarà dotato di due caratteristiche top: riconoscimento facciale e display semi-borderless, caratteristiche entrambe già presenti sull’ultimo flagship di casa Samsung, presentato lo scorso aprile.

Apple e la caccia al tesoro

L’azienda di Cupertino pare abbia inserito per sbaglio all’interno del codice sorgente del nuovissimo HomePod (potentissimo speaker intelligente), alcune informazioni chiave per scoprire le caratteristiche di iPhone 8. In stile caccia al tesoro, insomma. In particolare, è possibile visionare un’icona in cui si scorge un dispositivo con display borderless, fatta eccezione per camera anteriore e altoparlante.

Leggi anche:  iPhone X: con la produzione in ritardo, ecco a quando potrebbe slittare la data d'uscita
Apple
Apple, l’icona che mostra il design di iPhone 8

Altra funzionalità che sarà introdotta riguarda il riconoscimento facciale per lo sblocco del dispositivo. La camera anteriore, dunque, non servirà più solamente per le chiamate FaceTime o per scattare selfie, ma potrà anche essere utilizzata per lo sblocco istantaneo e senza inserimento di codici del dispositivo. Ancora non è chiaro, tuttavia, se sarà utilizzato un semplice algoritmo di riconoscimento facciale (molto probabilmente 3D – impossibile sbloccare il device con semplici fotografie), oppure verrà utilizzato l’innovativo sistema Samsung di sblocco con iride.

Apple
Apple, le informazioni inserite nel codice sorgente di HomePod

Difficile sapere se Apple abbia orchestrato la fuga di notizie per un’astuta campagna marketing oppure per colpa di qualche dipendente sbadato. In ogni caso, comunque, non ci resta che attendere ulteriori comunicazioni ufficiali da parte del gruppo statunitense. Per ulteriori informazioni e novità a riguardo, continua a seguirci su TecnoAndroid.it!