Il social network più popolare e utilizzato nel mondo, dopo annunciato e agito contro la lotta al terrorismo, ha preso un’altra decisione importante, riguardante l’informazione. Stiamo parlando della lotta contro le fake news, un tema a cui ci tiene Zuckerberg, visto le continue segnalazioni da parte degli utenti, dove quotidianamente segnalano la presenza sul social di notizie infondate, che possono provocare confusione da parte dei lettori.

La corretta informazione

Facebook ha deciso di disabilitare una funzione a lungo usata anche per veicolare notizie prive di fondamenta.

Stiamo parlando della possibilità di modificare la descrizione degli articoli pubblicati in bacheca. In pratica, quell’anteprima che visualizziamo ogni volta che scegliamo di condividere un contenuto esterno alla piattaforma. E che include la foto, il titolo e il sommario.

Fino ad oggi, i vari contenuti che venivano pubblicati potevano essere ritoccati dall’amministratore di una qualsiasi pagina del social network, prima di essere condivisi sul social network. Con questa nuova decisione, non sarà più possibile condividere un contenuto in modo ingannevole, oppure, spammando materiale che viola i principi della comunità di Facebook.

Per quanto riguarda le pagine degli elettori, non avranno nessuna modifica rispetto a prima, anzi, avranno anche l’opportunità di sfruttare degli strumenti ad hoc, per rispondere alle loro esigenze.

L’obiettivo di Zuckerberg, è quello di informare nel migliore dei modi la comunità di Facebook, assicurando trasparenza e attendibilità delle varie notizie riportate sul web.