Windows Phone 8.1 fine supporto
Microsoft ha deciso: basta con il supporto a Windows Phone 8.1, il tramonto della divisione mobile si avvicina?

I partigiani di Windows Phone della prima ora ne saranno sicuramente rattristati, tuttavia l’inevitabile si è (finalmente verificato). Senza nulla togliere agli sforzi profusi da Microsoft in direzione mobile, era ampiamente preventivabile che tutto ciò avvenisse: da ieri l’azienda di Redmond ha deciso di mandare definitivamente in pensione Windows Phone 8.1, il sistema operativo per i dispositivi mobili studiato da Microsoft non verrà più supportato.

Sebbene Microsoft sia leader indiscusso nel settore PC e 2 in 1 e produca l’OS migliore e più utilizzato dagli utenti di tutto il mondo da oltre 25 anni, nel campo mobile non è mai riuscita a dare il meglio di sé. Se ci guardiamo indietro, nessuno degli OS proposti dall’ex azienda di Bill Gates è mai stato altrettanto funzionale della sua controparte PC. A partire dalle prime versioni, fino ad arrivare agli ultimi OS da Windows Phone 7 in poi, non abbiamo mai visto niente di indimenticabile, l’unico lato positivo, a volerlo trovare, era l’estrema facilità di utilizzo che, per un periodo relativamente breve, portava molti utenti a comprare un dispositivo Windows Phone per farlo utilizzare “al nonno che non ha troppa dimestichezza con queste cose”.

Leggi anche:  Wine 3.0: presto le app Windows anche su Android

Nonostante Windows Phone 10 sia ancora utilizzato su alcuni dispositivi, i suoi punti deboli, ereditati proprio da Windows Phone 7 e 8, sono sempre gli stessi. Gli utenti sono ormai abituati ad avere accesso a tutte le app esistenti che, spesso, sul Windows Store non sono nemmeno presenti, mancano funzionalità basilari come una home screen personalizzabile, e altre mille features che un utente Android dà ormai per assodate.

Tutto ciò, ovviamente, è stato notato dall’utenza che ha progressivamente snobbato l’OS di Microsoft sempre di più facendo andare praticamente gambe all’aria la divisione mobile dell’azienda, pertanto la decisione presa a Redmond di cessare il supporto mainstream di Windows Phone 8.1, il più diffuso con la copertura del 70% di tutti i dispositivi Windows, è presto giustificata.

Certamente siamo un po’ dispiaciuti per l’occasione persa, tuttavia siamo sicuri che, purtroppo, Windows Phone 8.1 non mancherà a nessuno.