Samsung-brevetto
La divisione ricerca e sviluppo dell’azienda sudcoreana colpisce ancora!

Samsung continua a lavorare sotto traccia per integrare novità nei propri smartphone. Non è un mistero infatti che la divisione ricerca e sviluppo dell’azienda sudcoreana sia estremamente attiva, tanto da depositare costantemente nuovi brevetti. Ed è proprio uno di questi ad aver attirato la nostra attenzione.

L’interazione tra le dita e il touch-screen in pensione?

Innanzitutto occorre sottolineare come si tratti di un brevetto “design patent”. Questo significa che, a differenza dei così detti “application patent”, va a tutelare un aspetto estetico. È evidente dunque che Samsung stia ancora perfezionando questa inedita soluzione, al fine di integrarla in ottica futura negli smartphone della serie Galaxy.

Come potete osservare dall’immagine del brevetto, si tratta di una sorta di elemento cilindrico posizionato sul frame superiore di uno smartphone. La forma suggerirebbe che possa trattarsi di un sensore fotografico, considerando tra l’altro come il retro del dispositivo in questione non presenti alcuna fotocamera.

Di contro però l’azienda sudcoreana compirebbe senza dubbio un azzardo integrando in quella posizione la fotocamera principale. Alcune indiscrezioni parlano di una ghiera rotante, pensata per introdurre nuove modalità di interazione tra l’utente e lo smartphone. Concretamente, quasi un’alternativa all’utilizzo con le dita.

Se cosi fosse, Samsung potrebbe davvero avere tra le mani un’importante elemento di novità. Considerando l’appiattimento del mercato smartphone negli ultimi anni, sarebbe una mossa in grado di scuotere il mercato. Basti pensare come, durante il Mobile World Congress 2017, l’attenzione mediatica sia stata catturata da un prodotto come il Nokia 3310, per comprendere l’esigenza pressante di innovazione.

Ci vorrà comunque tempo per potere vedere questo brevetto trasformarsi in un qualcosa di effettivamente integrato nei dispositivi Galaxy. Su una cosa non ci sono comunque dubbi, ovvero sull’assoluta operatività della divisione ricerca e sviluppo Samsung che, ancora una volta, si conferma tra le più attive del settore.