Google Pixel 2 XL
Google Pixel 2 XL, l’immagine diffusa dai nostri colleghi di Android Police

Google Pixel 2 XL, il prossimo top di gamma “made in Mountain View”, è stato visto su un’immagine che ne svela il design e le caratteristiche. A riportare questa immagine della seconda generazione di Pixel XL, sono i nostri colleghi di Android Police. Secondo questa autorevole fonte, l’immagine che potete ammirare in è una “rappresentazione accurata dello smartphone di punta di Google del 2017”. Tuttavia Android Police sostiene che fino alla presentazione del prossimo ottobre qualche piccolo elemento potrebbe essere modificato da Big G.

Contemplando l’immagine che trovate in apertura, è impossibile non notare una certa somiglianza con i Pixel di prima generazione. Le linee sono praticamente identiche. Tuttavia ci sono dei piccoli particolari che sono stati modificati, e sono proprio questi a far la differenza.

Partiamo dal retro di questo nuovo Google Pixel 2 XL. L’immagine ci permette di notare una certa curvatura sulla backcover. Anche lo scorso anno era presente qualcosa del genere, ma questa volta la curvatura è un po’ più accentuata e gli angoli del dispositivo sono più netti. Sempre sul retro trova posto il sensore per le impronte digitali. Come avrete già notato non si trova all’interno della “finestra” in vetro che caratterizza la parte superiore della scocca, ma un po’ più in basso. A dire il vero non siamo in grado di dirvi se è il sensore ad essere stato spostato più in basso o se è la “finestra” in vetro ad avere dimensioni ridotte. Forse entrambe le cose.

Sempre sul retro è possibile notare la presenza della fotocamera posteriore che anche quest’anno avrà una configurazione single-lens. Dall’immagine la fotocamera sembra non sporgere, sembra essere praticamente a filo con la scocca. L’anello d’argento che è attorno alla fotocamera, però, potrebbe suggerire che un minimo di sporgenza ci potrebbe essere. Staremo a vedere. Sul retro sembrano essere sparite le antenne. In realtà ci sono (altrimenti non sarebbe un telefono senza antenne), ma a quanto pare Google è riuscita nell’impresa di renderle praticamente invisibili. Infine sul retro è immancabile la “G” del logo di Google.

Spostandoci sul davanti, invece, possiamo apprezzare alcune novità davvero interessanti. La prima riguarda senz’altro il display AMOLED da 6” che ricopre gran parte della superficie frontale. Sono finalmente spariti quegli orribili “cornicioni” che hanno reso i Pixel di prima generazione “vecchi” già dalla loro nascita. Ora le cornici laterali sono praticamente azzerate, ed è possibile notare soltanto la presenza delle due “lunette” superiori e inferiori, punto. Il display presenta angoli molto arrotondati, come già visto su Samsung Galaxy S8 e LG G6, e questo rende il design del nuovo Google Pixel XL 2 decisamente più moderno e attuale. Il rapporto di forma del display sul nuovo Pixel XL è di 2:1.

Nella “lunetta” superiore viene ospitata una griglia di altoparlanti molto ampia che ricopre una buona fetta della superficie frontale-superiore. Sempre in questa zona trovano posto vari sensori, fra cui quelli della selfie-camera.

Infine vi informiamo che, stando a quanto affermato da Android Police, il Google Pixel 2 XL sarà prodotto da LG e avrà una funzione che consentirà di “premere” i lati del dispositivo per attivare alcune scorciatoie, qualcosa di simile è stata già vista su HTC 11.