windows 10
Tardi tardi ma Microsoft ha capito come lavorare ed il successo di Windows 10 ne è la prova

Microsoft dopo aver rilasciato il Creators Update all’inizio dell’anno per migliorare le funzionalità di Windows 10, sta già lavorando ai nuovi aggiornamenti che arriveranno nel corso dei prossimi mesi. Il primo in ordine temporale, sarà il Fall Creators Update, previsto per l’autunno.

Le prime build riservate agli Insider sono già state rilasciate nello slow e nel fast ring e sono disponibili al download per tutti gli utenti interessati a provare in anteprima le nuove caratteristiche. Tra queste va segnalata una importante modifica al sistema di aggiornamento.

Infatti è stato notato come in Windows 10 Fall Creators Update è possibile modificare la banda allocata per Windows Update. Questa feature in particolare è presente nella build 16237 ma non viene menzionata nel changelog ufficiale rilasciato da Microsoft.

In questo modo sarà possibile ridurre la quantità di dati scaricati dal sistema per gli aggiornamenti e evitare di saturare la banda rendendo impossibile utilizzare le funzionalità online. Questa scelta è rivolta soprattutto ai power user che sicuramente trarranno vantaggio dal modificare l’allocazione di risorse a seconda delle necessità. Così sarà possibile dedicare il massimo spazio disponibile ai download solo quando non si sta utilizzando il PC.

Probabilmente si tratta di una delle innovazioni che arriveranno in autunno ma che non sono ancora così stabili da poter essere testate a fondo dagli utenti. Sicuramente con le prossime build di prova, la funzionalità verrà ampliata e migliorata.