Asus Zenfone Zoom S santa subito all’occhio per la parte fotografica di alto livello, ma si è rivelato un ottimo compagno di lavoro grazie a fluidità di sistema ed autonomia.

Caratteristiche fisiche

Lo smartphone benché non sia molto originale nel design, colpisce fin da subito per la percezione di qualità data dal suo telaio completamente in metallo. In mano di tiene bene soprattutto tenendo presente che al suo interno ospita una batteria di capienza molto generosa. Le dimensioni di 154,3 x 77 x 8 mm e 170gr sono in linea con i competitor.

Hardware

Questo smartphone è dotato di un SoC Snapdragon 625 unito ad una GPU Adreno 506, una configurazione scelta già da molti terminali medio gamma che si comporta in modo discreto. La memoria RAM è di 4GB, mentre lo storage interno è di 128GB espandibile tramite MicroSD saranno in grado di accontentare anche gli utenti più esigenti. Il display è un Amoled da 5,5″ molto vivido e luminoso, la risoluzione è FullHD è il bordi presentano una smussatura 2.5D.

Software

Nonostante l’esperienza utente di ZenUI non sia molto originale rispetto al passato, è sicuramente un’interfaccia completa, funzionale ed accattivante. La release Android che troviamo installata è ancora la 6.0.1 ma nonostante ciò la stabilità e la fluidità del sistema è una delle carte vincenti di questo Zenfone Zoom S.

Batteria

I progettisti di casa Asus ha fatto un lavoro eccelso: sono riusciti ad inserire una batteria da bene 5000mAh senza però gravare eccessivamente sulle dimensioni. Risultato? Zenfone Zoom S è sottile e pesa come i concorrenti ma ha circa il 50% in più di autonomia.
Con un uso intenso sono riuscito quasi ad usarlo continuativamente per ben due giorni lavorativi.

Fotocamere

Le fotocamere posteriori sono due da 12Mpx caratterizzata dalla grande apertura di diaframma e dalla diversa lunghezza focale. la fotocamera principale infatti è grandangolare, mentre attivando lo zoom 2,2x si attiva la seconda fotocamera. Inoltre è presente autofocus laser veloce e preciso e doppio flash led. La fotocamera frontale da ben 13Mpx è in grado di restituire dei buoni scatti superiori alla media, ma forse leggermente sottotono per un device che punta tutto sul comparto fotografico. L’app fotocamera di Asus è molto completa e ricca di funzioni, ho apprezzato particolarmente quella manuale dedicata ad un pubblico più avanzato.
Di seguito alcune foto scattate con Zenfone Zoom S.

Parte telefonica

Lo smartphone è un dual sim dual stand-by gestito bene come i terminali dotati di configurazioni hardware similari. La parte telefonica a mio avviso superiore alla media, con un audio chiaro e potente sia in capsula che nello speaker.

Connettività e sensori

Lo smartphone dispone di wi-fi a/b/g e di bluetooth in versione 4.2; sono presenti inoltre il sensore di prossimità, accelerometro, GPS e il lettore di impronte digitali piuttosto veloce è preciso.

Considerazioni finali

Questo Asus Zenfone Zoom S è  sicuramente consigliabile a chi piace scattare foto di qualità. Ma non c’è solo questo, in quanto il device è molto affidabile, il sistema è fluido e privo di impuntamenti. Non solo: i buoni materiali, il display luminoso e la grande autonomia lo rendono un terminale in grado di accontentare una clientela esigente.

80

Materiali e Design

8/10

    Hardware

    8/10

      Fotocamera

      9/10

        Fluidità

        8/10

          Autonomia e prezzo

          8/10

            Pro

            • Fotocamere posteriori
            • Display
            • Autonomia
            • Memoria
            • Fluidità di sistema

            Contro

            • Aggiornamenti software
            • Fotocamera frontale