Qualcomm blocca le vendita di iPhone in USA: non paga per i brevetti
Apple si è ritrovata contro un avversario che usa le sue stesse tecniche: la citazione in tribunale!

Qualcomm cita in giudizio Apple, accusata di non pagare la brevetti di proprietà intellettuale fondamentali per iPhone. Qualcomm ha chiesto alla ITC, la Commissione Internazionale del Commercio, per bloccare totalmente le vendite di iPhone negli Stati Uniti d’America.

Un vero e proprio assaggio della sua stessa medicina per l’azienda della mela morsicata. Nel corso degli anni non ha risparmiato di citare in giudizio competitor e alleati commerciali, per questioni di minore importanza. Qualcomm ora procede la battaglia legale in corso da tempo con Apple su di un altro fronte. E il rischio del blocco delle vendite si fa davvero concreto.

Qualcomm cita in giudizio Apple perché non paga i brevetti, ecco quali

Sono ben sei i brevetti che la società di Cupertino avrebbe mancato di pagare i diritti d’autore. Sebbene molti siano brevetti generici e non standard industriali, le licenze sono state rilasciate in maniera del tutto legale a Qualcomm. Pertanto, dato che Apple non è al di sopra delle legge, le royalties sui brevetti vanno pagate, fino all’ultimo centesimo.

  • Brevetto US 8698558 (emissione 2014) che estende la durata della batteria offrendo un sistema di gestione intelligenza della potenza dell’antenna radio 
  • Brevetto US 8838949 (emissione 2014) che aiuta lo smartphone a connettersi alla rete cellulare quando avviato 
  • Brevetto US 8633936 (emissione 2014) che permette alle applicazioni grafiche intensive di consumare meno batteria 
  • Brevetto US9535490 (emissione 2017) che monitora e controlla il traffico dati da e verso le applicazioni 
  • Brevetto US 9608675 (emissione 2017) che aggrega stream multipli di dati in una singola “autostrada dei dati” 
  • Brevetto US 8487658 (emissione 2013) che usa un’interfaccia energeticamente efficiente per circuiti a basso e alto voltaggio

Il rischio del blocco delle vendite per iPhone è completo. La ITC in passato non si è risparmiata per altre compagnie, se le accuse dovessero essere confermate.
La strategia di Qualcomm però potrebbe essere un’altra: quella di porre fine alla diatriba legale sul giusto prezzo da pagare per i suoi brevetti. Lo spettro del blocco delle vendite negli Stati Uniti potrebbe essere quindi la perfetta moneta di scambio per ammansire la belva legale di Apple.

Leggi anche:  iOS 11.1 disponibile per iPhone, iPad e iPod Touch: nuove emoji, correzioni e miglioramenti [DOWNLOAD]