HMD Global ZEISS
HMD Global ha stipulato una nuova partnership con ZEISS per riportare il comparto fotografico dei device Nokia ai fasti di un tempo

Che HMD Global, l’azienda finlandese che qualche tempo fa aveva acquisito il glorioso marchio Nokia con l’obiettivo di riportarlo ai fasti di un tempo, avesse qualcosa in serbo per quest’anno, si sapeva. Solo ieri avevamo riportato l’annuncio da parte del Direttore Marketing di HMD riguardo le nuove uscite per la seconda metà del 2017, oggi invece siamo lieti di riportare una notizia che farà felici tutti gli aficionados Nokia di vecchia data.

Come alcuni di voi ricorderanno, nel periodo in cui Nokia è stata sotto l’egida di Microsoft (con tutti i disastri che si sono poi succeduti), uno dei, se non l’unico, grosso punto a favore dei device Nokia risiedeva nel comparto fotografico, è risaputo difatti, che gli smartphone finlandesi prodotti da Microsoft, sebbene molto carenti sia dal lato hardware che dal lato software, hanno sempre avuto una resa fotografica assolutamente eccellente, ai livelli dei migliori top di gamma della concorrenza.

Così, dopo la stipulazione della partnership tra Huawei e Leica, anche HMD Global si è mossa in questo senso tornando, come ai vecchi tempi, a congiungere Nokia e Carl Zeiss. L’obiettivo è, chiaramente, quello di dotare la nuova generazione di dispositivi mobili dell’azienda finlandese di un comparto fotografico di tutto rispetto che sia in grado di lottare ad armi pari, se non di superare addirittura, i comparti fotografici di iPhone, Samsung, OnePlus e Huawei che, ad oggi, si contendono lo scettro.

Arto Nummela, CEO di HMD Global ha dichiarato che la partnership con ZEISS è volta ad offrire alla clientela una migliore esperienza utente in quanto, ormai, una buona fotocamera è fondamentale nell’economia della scelta di un nuovo dispositivo da parte di un utente. A Nummela ha fatto eco Matthias Metz, dirigente di ZEISS Group, dichiarando che l’obiettivo della partnership con HMD è quello di ridefinire gli standard della fotografia su dispositivi mobili.