Samsung Bixby
Bixby, la nuova AI di Samsung potrebbe non arrivare mai nel nostro come in molti altri Paesi. Per ora è disponibile solo in Corea e in inglese beta. Samsung è un po’ Lost in Translation.

I nuovi gioiellini di Samsung, Galaxy S8 e Galaxy S8+ sono ormai arrivati sul mercato da parecchi mesi e avrebbero dovuto portare in dote, per tutti gli utenti mondiali la nuovissima e stupefacente Intelligenza Artificiale del colosso coreano, Bixby.

Tuttavia la nuova AI che, fin dal giorno della presentazione dei due dispositivi, prometteva faville, ancora non è stata rilasciata in nessuna lingua al di fuori del coreano. La versione inglese è ancora in beta e risulta in uno stato di completezza ancora molto scarso. Le cause sono abbastanza banali, pare difatti che Samsung non sia in grado di trovare linguisti adatti a questo tipo di localizzazione.

Sta di fatto, comunque, che Bixby lavora a pieno regime soltanto a Seoul e che la sua versione in una lingua internazionale, l’inglese appunto, fa ancora acqua da tutte le parti. Ma, stando così le cose, riusciremo mai a vedere Bixby funzionare in maniera adeguata sui nostri dispositivi? Se Samsung, con S8 ed S8+ ha fatto un lavoro stupefacente dal punto di vista hardware, dal punto di vista software sta lasciando molto a desiderare, e Bixby, che prometteva di essere più innovativa e responsiva della concorrenza di Microsoft e Apple con Cortana e Siri, potrebbe rimanere un software ad appannaggio di pochissimi utenti.

Leggi anche:  L'iPhone X è troppo costoso? Questa versione extra lusso vi farà rimpiangere il prezzo standard

Le lingue europee starebbero dando non pochi grattacapi all’azienda coreana che si trova in difficoltà con italiano, francese, tedesco, spagnolo e portoghese, tanto da intravedere la possibilità definitiva di gettare la spugna. Sul sito francese di Samsung, la sezione dedicata a Bixby è completamente scomparsa, in Germania è scomparsa anche la sezione FAQ dell’AI mentre sul sito italiano si legge che Bixby sarà disponibile esclusivamente in lingua inglese.

Onestamente ci aspettavamo di più da Samsung, che negando Bixby in lingua nativa a moltissimi utenti nel globo, non solo ci fa una figura particolarmente barbina, ma potrebbe minare anche la propria immagine, soprattutto in Europa.