podcast
Google Play Music

Samsung ha fatto per il suo Galaxy S8 una scelta di campo ben precisa, non scevra di ipotetici pericoli sotto il punto di vista commerciale. Come da accordi con Google, il brand sudcoreano ha deciso di puntare sul servizio di BigG, Play Music, come player di default per la musica in streaming sui nuovi top di gamma. La strana alleanza tra le due grandi multinazionali, ha portato Google a promettere nuovi servizi esclusivi a tutti i possessori di Galaxy S8, che avrebbero scelto di utilizzare il proprio servizio streaming a discapito dei ben più quotati Spotify ed Apple Music.

A mesi di distanza, ecco che arriva il primo strumento per tutti gli utenti di Galaxy S8. Google ha introdotto solo per il flagship Samsung la funzione “Release Radio”, un tool che consente agli abbonati di scoprire quotidianamente la musica più consona ai propri gusti, facendo restare questi al momento stesso aggiornati su quelle che sono le nuove uscite musicali più in voga ed allettanti. Questo strumento, ricorda molto da vicino il Release Radar di Spotify.

Leggi anche:  Google sbaglia hamburger e birra, le emoji fanno discutere gli utenti Android

L’intenzione di BigG sembra oramai essere ben chiara. Per competere contro i giganti dello streaming, c’è innanzitutto la necessità di equiparare, (almeno in parte), la dotazione tecnologica del proprio servizio con quello dei maggiori competitors, per poi provare ad aggredire il mercato con forti prese di posizione (come i quattro mesi di abbonamento, offerti sino a poco tempo fa, gratis).