huawei

Chissà cosa avranno pensato in casa Apple quando sono stati pubblicati i dati della compagnia di analisi, Risingsun, riguardo le aziende più presenti sul mercato degli smartphone. La società di Cupertino, infatti, è sola a rappresentare un intero continente,  (l’America), ed anche una parte del globo (l’Occidente). La top ten delle società produttrici di cellulari è infatti asiatica, in particolar modo è evidente la presenza sempre più costante di brand cinesi.

Se non colpisce più di tanto il primo posto di Samsung, che e’ saldamente al comando della classifica sulla diffusione dei suoi smartphone, se non colpisce nemmeno il secondo posto di Apple, quello che ci porta a riflettere è l’avanzata trionfale di marchi come Huawei ed Oppo (terzi e quarti classificati nel Q1 2017) in forte rimonta sulla coppia di testa. Le due case rappresentano la punta dell’iceberg di una massa in continua espansione.

La presenza della Cina nel commercio degli smartphone si completa con brand in grande ascesa come ViVo, Xiaomi, ZTE, Lenovo e Gionee.

Ciò che le analisi non dicono con i freddi numeri, ce lo dice la realtà. Questa, indica che attualmente la Cina è una vera e propria oasi per gli smartphone non perché – come il luogo comune lascia pensare – nel territorio rosso vengono prodotti device economici dalle mediocri possibilità, ma perché gli sviluppatori asiatici hanno ben presente la richiesta degli utenti e sono in grado di offrire soluzioni tecnologicamente avanzate a prezzi più che competitivi.

Per ora la Cina, in questa prima parte di 2017, si è fermata al terzo posto con Huawei. Saremmo davvero molto sorpresi se nel giro di qualche mese, (o al massimo qualche anno), non dovessimo vedere un marchio cinese tra i primi due posti del ranking…