Netflix non solo è in prima linea quando si tratta di produrre una nuova serie televisiva pronta a diventare un cult (si veda il successo di “House of Cards”, “Narcos”, “13”), ma è impegnata anche per dare ai suoi abbonati una esperienza di visione quanto più completa possibile. Dopo aver già sperimentato il 4K nei video, ora il servizio di streaming si prepara ad introdurre una nuova funzione di alta qualità: il Dolby Atmos.

Il Dolby Atmos, sviluppato nel 2012 e sinora utilizzato davvero poco, è la nuova frontiera del sonoro. Questa qualità di audio è stata spesso equiparata al 4K delle immagini, grazie alla sua perfezione di suono e alla sua attenzione verso ogni tipo di voce e di dettaglio sonoro. Con il nuovo aggiornamento, il primo film che andrà a godere di questa nuova tecnologia sarà Okja.

Almeno in un primo momento – e qui c’è la brutta notizia – non tutti potranno godere di tale vantaggio. Non per colpa di Netflix, sia chiaro!

Leggi anche:  Netflix, arriva una novità importante per gli utenti Android

Purtroppo, sul mercato, pochi hardware riescono a supportare questo tipo di tecnologia. Tra gli smartphone ancora nessuno supporta il Dolby Atmos, mentre solo pochi computer (tra l’altro costosi) e poche tv riescono a garantire con sicurezza qualità eccelse anche nell’audio.

Netflix potrebbe però avvalersi del lavoro che Samsung sta attualmente sviluppando per i suoi device del futuro. L’azienda sudcoreana dovrebbe essere la prima ad avvalersi del Dolby Atmos per i dispositivi mobili.