Fotocamera
Le fotocamere attuali un giorno verranno sostituite da fotocamere lensless

Una fotocamera senza lenti per risolvere il problema delle sporgenze sugli smartphone. Questa è l’idea che hanno messo a punto i ricercatori e gli ingegneri del Caltech, una delle più prestigiose università private presenti in California.

Come ben sapete le fotocamere dei nostri smartphone sono composte da una o più lenti che occupano per forza di cose un certo spazio, e questo rende piuttosto vistose tali componenti hardware. Inoltre, la progressiva diminuzione dello spessore dei nostri device ha evidenziato ulteriormente il problema delle sporgenze, visto che fino a questo momento non è stato trovato un rimedio che permettesse di far “dimagrire” anche la fotocamera.

La fotocamera lensless (senza lente) ideata dal Caltech, però, apre un nuovo capitolo nel mondo hi-tech. Grazie all’utilizzo di un Optical Pahsed Array (OPA), è stato possibile emulare ciò che solitamente fanno le lenti integrate nelle fotocamere dei nostri telefoni: trasmettere la luce al sensore d’immagine. L’OPA, servendosi di una serie di ricevitori ottici, permette alla fotocamera di mettere a fuoco degli oggetti grazie ad un piccolo ritardo – che viene controllato per ottenere l’effetto desiderato – che è stato ribattezzato “phase shift”. Così facendo è stato possibile evitare l’utilizzo delle lenti e di conseguenza la fotocamera ha notevolmente diminuito il suo spessore.

Leggi anche:  Huawei Mate 10 Pro: ecco come funziona la fotocamera con intelligenza artificiale

In questo momento i ricercatori del Caltech hanno messo a punto un prototipo di fotocamera composto da 64 ricevitori ottici disposti su di una griglia 8×8. Questa configurazione non offre risultati eccezionali, ma presto la tecnologia verrà perfezionata e sarà pronta per essere utilizzata dai vari produttori di dispositivi mobili.