PostePay
PostePay, nuova truffa: prestare la massima attenzione

PostePay è sicuramente uno dei metodi di pagamento elettronici preferiti dagli italiani. Proprio per questo motivo, sempre più malintenzionati cercano nuovi “escamotage” per riuscire a sottrarre denaro ad ignare vittime. L’ultima vera e propria truffa in tal senso è quella che sta circolando in queste ore mediante SMS su migliaia e migliaia di smartphone italici.

Già nello scorso dicembre vi avevamo accennato di nuove truffe perpetrate nei confronti di clienti PostePay. Quest’oggi, purtroppo, siamo nuovamente qui per raccontarvi l’ennesimo raggiro ai danni di moltissimi consumatori. Con un semplice SMS tradizionale, i malfattori tentano di confondere la vittima e di sottrarle dati sensibili e credenziali di accesso. In questo modo, sarà possibile prosciugare completamente tutto il credito residuo all’interno del conto correlato alla carta pre-pagata.

PostePay, il nuovo raggiro perpetrato in rete

Come detto in precedenza, mediante un link ingannevole contenuto all’interno di un semplice SMS tradizionale ricevuto, sarà possibile rubare dati e credenziali. Questi ultimi poi risulteranno utili per azzerare la moneta virtuale disponibile sul conto, disponendo versamenti appositi nei confronti dei truffatori. A destare ancor più confusione vi sono il numero “verde” del mittente (800 233 232), solitamente “amico del consumatore”, ed il sito della truffa, in tutto e per tutto identico al sito originale.

Questo genere di raggiri sono oramai all’ordine del giorno e possono ingannare diversi utenti, specialmente i meno esperti. Il nostro consiglio, dunque, è quello di non concedere tanto facilmente i nostri dati sensibili personali, nonché di ascoltare il consiglio di qualche amico o familiare più competente in materia. Ricordiamo, inoltre, che da alcuni anni è disponibile lo “sportello per la sicurezza degli utenti del web” della polizia postale, a cui poter segnalare abusi, truffe o qualsiasi genere di reato telematico.  Per ulteriori informazioni e novità sul mondo tecnologico e su quello Android, continua a seguirci su TecnoAndroid.it!