Huawei P11
Huawei vuole rivoluzionare il settore touch

Secondo le ultime fonti, Huawei starebbe lavorando ad un nuovo sistema di rilevamento dei tocchi sugli smartphone. La notizia arriva direttamente dal Intellectual Property Corporation of Malaysia (MyIPO).

Infatti il brand avrebbe richiesto la registrazione del marchio Huawei 4D Touch. Secondo le prime ipotesi, si potrebbe trattare dell’evoluzione del 3D Touch, sviluppato inizialmente da Apple. La richiesta tuttavia non fornisce ulteriori informazioni riguardo il funzionamento della nuova tecnologia. Il fattore che sembra essere il centro del 4D Touch potrebbe essere un nuovo modo di interagire con il display di uno smartphone.

Considerando che gran parte dei dispositivi moderni sono dotati di controlli touchscreen, il campo di applicazione potrebbe essere tra i più disparati. Non solo smartphone, ma anche smartwatch, fotocamere, PC e convertibili, grandi elettrodomestici. Ricordiamo che attualmente la tecnologia 3D Touch, permette di rilevare la pressione del dito sullo schermo e adattare il comportamento dell’interfaccia utente a seconda del tocco. Un tocco leggero serve per selezionare, un tocco più pesante attiva una selezione alternativa.

Leggi anche:  Huawei Mate 10 Pro: guardate le prime foto dal vivo del device!

L’idea dietro il nome 4D Touch potrebbe indicare sia un’evoluzione di questa tecnologia, sia l’implementazione di nuovi sensori in grado di captare l’ambiente esterno e adattare di conseguenza l’interfaccia grafica. Se questa richiesta dovesse essere accolta e seguita dallo sviluppo vero e proprio della funzionalità, possiamo ipotizzare che sicuramente vedremo il nuovo top di gamma dell’azienda, il Huawei Mate 10, dotato di questa feature innovativa.