Secondo alcune fonti vicine ad Apple, la Casa di Cupertino starebbe lavorando duramente affinché iPhone ed Apple Watch possano diventare degli aggregatori di informazioni sulla salute dei pazienti.

L’iPhone come uno sportello unico per il monitoraggio della salute

Non è un segreto che Apple sia realmente interessata all’industria sanitaria, tanto da continuare ad espandere le funzionalità di monitoraggio della salute tramite iPhone ed Apple Watch.

Una nuova relazione della CNBC rivelerebbe che Apple stia cercando di trasformare l’iPhone in un “one-stop shop”, vale a dire un unico centro dove poter raccogliere e conservare tutte le informazioni mediche.

Apple ha costituito una squadra segreta all’interno del suo reparto dedicato alla salute, che sta lavorando con sviluppatori, ospedali ed altri gruppi industriali sulla possibilità di integrare i dati clinici negli iPhone.

Ciò permetterebbe di includere informazioni molto importanti, come risultati dettagliati dei laboratori ed un elenco delle allergie. Con le informazioni memorizzate sul proprio iPhone, i pazienti potrebbero poi scegliere con chi condividerle, con ospedali e specialisti oppure trasferire i dati su applicazioni di monitoraggio della salute.

Per aumentare gli sforzi in questo settore, Apple sta considerando la possibilità di acquistare società già impegnate nello sviluppo del cloud sanitario della casa di Cupertino. Queste acquisizioni aiuterebbero Apple ad imparare a gestire i dati sulla salute in modo sicuro.

Anche il progetto FHIR nei piani di Apple

Inoltre, Apple sta contrattualizzando gli sviluppatori coinvolti nel progetto FHIR, un protocollo popolare costituito per lo scambio e la gestione dei registri elettronici sulla salute.

La società ha assunto anche Sean Moore, un ingegnere software con un passato presso Epic Systems, una delle principali società di registrazione dei dati medici. Apple ha assunto, anche, Ricky Bloomfield, un medico della Duke University per sviluppare modelli informatici applicati alla medicina.

In passato, sono trapelate informazioni su come Apple stia lavorando ad una speciale funzione “di scansione”, utile a valutare lo stato di salute del nostro corpo, da introdurre sull’Apple Watch ed un primo passo è stato fatto con la presentazione di una serie di aggiornamenti delle app sanitarie nel corso dell’ultima WWDC.

Leggi anche:  WhatsApp: ecco perché la funzione "cancella messaggio" è inutile