tim, tre, wind, vodafone roaming

Da oggi, 15 Giugno 2017, in Europa i costi di roaming sono aboliti: potremmo chiamare, mandare messaggi e utilizzare dati allo stesso prezzo in tutti i paesi. Ci sono delle limitazioni che però gli utenti devono rispettare, per non rischiare di infrangere il “corretto uso” di questa normativa.

Un tempo i costi di roaming erano l’incubo di ogni viaggiatore. Da oggi all’interno dei paesi dell’Unione Europea che hanno aderito non ci saranno più brutte sorprese. Possiamo utilizzare il nostro credito e i bonus dati dai nostri piani in tutta Europa, a patto di non abusarne.

In Europa i costi di roaming sono aboliti: ecco le eccezioni

Ovviamente, ci sono alcune norme da rispettare. Innanzitutto, non è possibile usufruire dell’intera soglia dati all’estero. A seconda del tipo di contratto e dell’operatore telefonico, solo una parte del nostro piano dati potrà essere consumata all’estero. E per quei contratti che prevedono soglie illimitate o molto grandi, solo un “tetto ragionevole” potrà essere utilizzato.

Questa è la solita trovata degli operatori telefonici, che con questi poco chiari tecnicismi assolutamente opinabili e fuori dal controllo della normativa unica Europea cercheranno di ritorcere contro gli utenti i mancati introiti indotti dal roaming. Alcuni operatori contrari alla decisione dell’Unione Europea hanno addirittura annunciato di aumentare i costi locali. Speriamo siano solo delle minacce a vuoto.

Inoltre gli utenti che spendono più tempo all’estero che nel paese dove hanno stipulato un’offerta incorreranno nei costi di roaming. Questo per evitare l’abuso da parte di utenti che potrebbero stipulare contratti in un altro paese e usufruire dell’offerta a basso costo in un altro.

Infine, una nota circa i paesi extra-EU. Svizzera, Andorra, Norvegia, Islanda e Liechtenstein applicherrano lo stesso i salatissimi costi di roaming. La differenza è che Norvegia, Islanda e Liechtenstein introdurranno la stessa politica dell’UE nel prossimo futuro. In Andorra, ma soprattutto in Svizzera, gli operatori telefonici continueranno ad essere braccini corti. Attenti quindi ai costi di roaming se viaggiate in questi paesi: il conto potrebbe essere molto salato.