Il NAS Terramaster F2-220 è un dispositivo di storage di rete solido e piuttosto potente.
Nonostante le sue dimensioni siano poco più grandi di un disco rigido, è dotato di un sistema operativo che vanta buone prestazioni, e di un design semplice, dalle linee pulite, ma comunque accattivante.

Contenuto della confezione

All’interno della confezione è presente una guida per l’installazione rapida, un cavo di rete, viti per dischi da 2,5 e da 3,5 pollici, un cacciavite ed ovviamente l’alimentatore, con relativi adattatori per prese di corrente sia inglesi, che italiane.
Bisogna ammettere che, dotazioni di questo tipo, sono difficili da trovare all’interno delle confezioni di NAS di brand concorrenti.

Hardware e CPU

Il NAS Terramaster F2-220 monta una CPU Intel Celeron J1800 dual core, con una frequenza di clock di base di 2.41 ghz ed una spinta fino a 2.58 ghz.
La scelta di affiancare questo processore ad una Ram da 2 GB sembra essere un buon compromesso, perché in grado di mantenere un costo basso e i consumi di energia ridotti.
Già da questa prima rapida occhiata appare evidente che per un uso privato di immagazzinamento dati sarà un prodotto sicuramente apprezzato.

Connessioni

Il NAS Terramaster F2-220 è dotato di tutti i collegamenti di base che possono servire, ad eccezione di un uscita HDMI, che non è una cosa di poco conto.
Sono presenti due porte USB 2.0 e una porta USB 3.0, utili per la connessione di archivi esterni, ma anche per eventuali adattatori wireless.
E’ presente inoltre una sola porta Ethernet RJ-45 per meglio adattarsi alle prestazioni della CPU.
All’interno del NAS Terramaster F2-220 sono presenti due vani in cui è possibile alloggiare 2 dischi da 3,5 pollici o da 2,5 pollici, entrambi non più grandi però di 8 TB.
È dotato inoltre di un sistema a risparmio energetico che permette un ridotto consumo di energia, e prevede che le unità installate entrino in modalità di sospensione dopo 10 minuti di inattività.

Software

Il NAS terramaster F2 220 viene fornito di sistema operativo TOS nella versione 3.0.25.
È dotato di un’interfaccia semplice e pulita, facilmente utilizzabile anche da utenti inesperti. Presente anche la lingua italiana per una configurazione semplice e veloce. Gli utenti aziendali potranno godere di mail server, possibilità di effettuare backup attraverso Time Machine, archiviazione su hard disk esterni e backup remoto. Il NAS Terramaster F2-220 può essere utilizzato anche come server cloud, permettendo la connessione di diversi dispositivi mobili come computer portatil, telefoni cellulari e tablet.
Sono presenti applicazioni per iOS e Android oltre ad assistenti desktop di Windows e Mac OS.

Panoramica di Terramaster F2-220

Sulla parte inferiore dell’Unità sono presenti 4 piedini in gomma, che saranno indispensabili per assorbire le vibrazioni tra il NAS e la superficie su cui viene collocato.
Sono presenti inoltre delle prese d’aria per favorire la ventilazione del sistema, in combinazione con l’azione della ventola posteriore da 80 mm.
Sul pannello frontale è presente il tasto d’accensione, i led delle relative unità installate, uno per l’alimentazione e l’altro per la connessione LAN.
Se svitiamo le 4 viti del pannello posteriore ci sarà possibile dare un’occhiata alla parte interna.

Il retro della scheda madre è la prima cosa che vediamo ed è esattamente la parte che ci servirebbe avere a disposizione se volessimo aumentare la memoria del NAS.
2 GB normalmente sono sufficienti, ma possono verificarsi eventi in cui una RAM più grande risulterà sicuramente più utile.
All’interno del Nas è presente inoltre una flash drive SanDisk SDCZ33 con capacità di 8 GB.

Accesso

La schermata del login è molto semplice, come tutto il NAS in sè, e le immagini di sfondo sono scelte con cura e danno una piacevole sensazione di tranquillità mentre si lavora con il sistema.

Dashboard

Anche il dashboard appare molto semplice, segue lo stesso tipo di design della schermata di login. Per entrare nelle icone collocate sul desktop sarà necessario cliccarci sopra due volte. La barra sulla parte superiore funziona sostanzialmente come una barra delle applicazioni.

Inizializzazione e configurazione

Configurare il NAS Terramaster F2-220 è un gioco da ragazzi, è sufficiente infatti seguire le istruzioni reperibili all’ URL indicato nella confezione.
Non sarà possibile però installare il sistema operativo senza aver prima montato almeno un disco. Per l’installazione dell’ hard disk non è necessario alcun supporto, si tratta in effetti di un’azione molto semplice.

Leggi anche:  Honor 7X: recensione di un vero e proprio Best Buy!

Una volta che saremo entrati nel sito di inizializzazione di TerraMaster, dovremo scegliere il modello esatto che stiamo installando, otterremo così le informazioni corrette per il nostro dispositivo. Ora bisognerà scaricare l’applicazione desktop. Una volta che l’applicazione è stata installata e messa in esecuzione, troverà il nostro nuovo TerraMaster NAS.  Selezionare dalla lista quello con cui si desidera connettersi e premere il pulsante di accesso per avviare l’interfaccia utente nel browser predefinito.

Ora che il nostro browser è aperto e lo abbiamo collegato al NAS, apparirà la guida di inizializzazione che creerà tutte le impostazioni di base in pochi passi. In un primo momento, controllerà le unità installate con un breve test per assicurarsi che tutto sia andato a buon fine. Una volta che il test sul disco è stato completato, siamo in grado di scegliere quale delle unità installate vogliamo utilizzare per creare il primo volume di azionamento.  Possiamo scegliere anche entrambi. Il prossimo passo è l’installazione del sistema operativo. E’ possibile scaricare automaticamente l’ultima versione, opzione consigliata, oppure scegliere ed installare manualmente il vostro preferito.

Scegliamo quindi un nome, in modo che possa essere riconosciuto facilmente nel nostro ambiente di rete, ed impostiamo l’ora e la data. Il nostro NAS TerraMaster F2-220 è ora pronto per l’uso. Facciamo il login ed inseriamo i dati che abbiamo precedentemente scelto.

Utenti

È possibile creare un numero infinito di utenti, con l’unica limitazione a quante persone potranno avere accesso al NAS.

Gruppi di utenti

I gruppi di utenti sono un ottimo modo per mantenere la configurazione semplice e assegnare i diritti di accesso a molte persone in una volta sola, evitando di dover gestire ogni singolo utente.

Cartelle condivise

Dopo aver messo appunto la questione utenti, sarà necessario creare anche delle cartelle condivise.
Potremo crearne quante vogliamo e nominarle come preferiamo.
Sono già presenti un paio di cartelle predefinite, create dal sistema, come ad esempio la cartella pubblica e quella per l’archiviazione di dati da unità esterne di memoria collegate.

L’accesso ad ogni nuova cartella potrà essere impostato scegliondo tra un accesso pubblico, accesso per utente, o accesso per gruppi.

Se dovessimo cancellare accidentalmente una cartella predefinita, la funzione avanzata ci sarà di supporto contribuendo a ricrearla.

Applicazioni

Le applicazioni che troveremo inserite di default all’ interno del NAS Terramaster F2-220 sono: un file manager utile per la gestione di tutti i dati che noi salveremo sul disco; un App Center da cui scegliere ulteriori software; il pannello di controllo da cui è possibile gestire tutte le impostazioni del NAS. Sarà possibile inoltre, scaricando software quali Transmission, Plex ed iTunes, e avere a disposizione serie tv, film e musica, senza dover passare attraverso il computer.

Conclusioni

TerraMaster F2-220 può essere acquistato ad un prezzo molto conveniente, ingombra poco, ha un peso ridotto ed in fase di utilizzo risulta molto silenzioso.
ll telaio esterno è formato da una copertura in alluminio che aiuta il sistema a non surriscaldarsi. La dotazione prevista nella confezione è completa di strumenti utili per il montaggio. TerraMaster F2-220 mette a disposizione la potenza di un processore dual-core x86, che offre ottime prestazioni consumando poco.  La CPU è abbinata ad una RAM da 2GB, che è possibile aumentare.

Ottime sono le sue prestazioni in file sharing verso tutti i sistemi ed è possibile inoltre trasformarlo in un server cloud personale.
Anche se non dispone di tante applicazioni, come alcuni altri dispositivi NAS presenti sul mercato, tutte le più comuni funzionalità sono comunque coperte.

Possiamo concludere dicendo che il NAS Terramaster F2-220 risulta un dispositivo potente, ma economico, che grazie all’interfaccia semplice può essere utilizzato senza difficoltà anche da utenti inesperti, ma che è in grado di soddisfare anche le esigenze di fruitori più navigati.

TerraMaster F2-220

TerraMaster F2-220
6.8

Materiali

6.0/10

Resistenza

6.0/10

Qualità

7.0/10

Funzioni

8.0/10

Pro

  • Funzionalità
  • Rumorosità
  • Compatibilità