HTC U11

L’HTC U11 è uno dei tanti top di gamma che ci ha lasciato in eredità questa primavera. Probabilmente, insieme a Samsung Galaxy S8 ed al nuovo Huawei P10, il device della casa taiwanese è quello destinato ad avere una fortuna maggiore sul mercato e nell’immaginario comune degli utenti di smartphone. Le sue caratteristiche – unite ad un prezzo decisamente concorrenziale rispetto ai rivali – sono un incentivo verso un ipotetico acquisto.

HTC, proprio come Samsung ed Huawei, anche dopo la presentazione ufficiale del device non ha dichiarato conclusi i lavori sull’U11. C’è dietro infatti un intenso lavoro di sviluppo volto a rendere il prodotto ancor più appetibile di quanto non lo sia ora.

Una delle prossime novità del cellulare riguarda l’estensione della memoria RAM che passerà dagli attuali 4 GB (con 64 Gb di memoria interna) ai 6 GB (con 128 GB di memoria interna). Si andrà quindi a prefigurare una versione “potenziata” dell’HTC U11 che, tuttavia, non sarà disponibile in tutti i paesi in cui il dispositivo è commercializzato.

Leggi anche:  Sensore delle impronte digitali: sarà lo standard a partire dal 2018

Anche se ben presto potremo vedere il nuovo HTC da 6 GB di RAM un po’ ovunque, sino a questo momento lo smartphone “seminuovo” dovrebbe essere rilasciato soltanto in alcuni paesi dell’Asia (Cina, Taiwan, Malesia, Singapore, India, Russia, Filippine, Hong Kong e Arabia Saudita). Resterebbero quindi fuori l’Europa, Italia compresa (dove c’è sempre una grande fetta di pubblico interessata), e l’America.