google assistant

Google sta perfezionando mese dopo mese sempre più il suo Assistant, l’intelligenza artificiale presentata nel lontano 2012 e divenuta oggi una delle piattaforma principali per numerosi device prodotti o supportati da BigG. Il compito di Assistant è da sempre quello di rendere più semplice l’utilizzo del dispositivo e di migliorare attraverso il contatto vocale quelle funzioni che un tempo poteva essere svolte solo con la pressione fisica dei tasti.

Con il tempo – anche a causa della concorrenza oramai spietata che va da Siri ai Bixby (il neo arrivato assistente di casa Samsung) – Google ha proposto per Assistant un lavoro che andasse oltre il semplice funzionamento su cellulare o tablet. Oggi, la piattaforma, grazie ai nuovi Home, funziona anche come supporto per la domotica.

Eppure, in tutto questo sviluppo, Google pare si sia dimenticata di estendere il supporto di Assistant anche ai software Android meno “giovani”. Grazie al lavoro prodotto da alcuni esperti di XDA Developers siamo però in grado di mostrarvi un video tutorial che consentirà l’installazione del servizio a tutti i possessori di un dispositivo avente incorporato Android 5.0 Lollipop. Tutto ciò senza la necessità di accedere ai permessi di root.

Se volete Google Assistant sul vostro smartphone o tablet, altro non dovete fare che scaricare da Play Store l’app “Activity Launcher” e successivamente seguire i semplici passaggi del video qui di seguito.