Sony PlayStation 3

Per i nostalgici oggi sarà un altro giorno duro. Una delle console più amate dai giocatori di tutto il mondo va ufficialmente in pensione. Stiamo parlando della PlayStation 3.

Sony aveva annunciato l’intenzione di fermare la produzione negli scorsi mesi, attraverso il suo canale Twitter giapponese @Gematsu. Oggi, invece, sempre attraverso lo stesso account è arrivato il comunicato in cui si dichiara che l’ultima copia è stata ufficialmente sviluppata e che da questo momento in poi, negli stabilimenti, non saranno più prodotte PS3.

Sino a ieri, l’unico modello ancora in costruzione era la versione Super Slim da 500 GB. Ora, Sony andrà a lavorare esclusivamente su quelle che sono le sue uniche due console in circolazione, ovvero PlayStation 4 e PS Vita, in attesa magari di qualche novità già a partire dal prossimo E3 in apertura il 13 Giugno a Los Angeles.

La PlayStation 3 è stata comunque un grande successo commerciale per l’azienda giapponese. A conclusione del suo ciclo di vita, si può ampiamente dire che questa macchina ha vinto il confronto diretto con XBox 360: la console di Sony, uscita nel 2006, ha venduto 86 milioni di unità contro gli 84 milioni del prodotto costruito da Microsoft.

Ricordiamo, inoltre che PS3 ha rappresentato un grande step evolutivo verso la nuova generazione di giochi. Oltre al cambiamento grafico rispetto a PS2 con l’introduzione ed il supporto dell’HD, non possiamo non menzionare la compatibilità con internet che ha dato vita ad un nuovo mondo per tutti gli appassionati del gaming.

Dopo 11 anni quindi finisce un ciclo. La morte di PlayStation 3 ci lascerà qualche lacrimuccia, ma il futuro è già lì fuori che ci attende.