Se c’è una cosa che Samsung sa fare meglio di tutti i suoi competitors sono i display. Il Galaxy S8, ad esempio, è un chiaro segnale di come la compagnia sudcoreana lavori meglio di tutti gli altri per dotare i suoi dispositivi con schermi sempre all’avanguardia che coniugano bellezza estetica, definizione e potenza. Se il display di Galaxy S8 è un netto passo in avanti nel mondo tecnologico, come tutti ben sanno, Samsung guarda già in avanti e in prospettiva futura è pronta a dare alla luce il primo prototipo che schermo pieghevole ed elastico.

L’invenzione ha già lasciato il campo utopistico dei brevetti ed in un certo qual modo può già definirsi realtà. La stessa società nei giorni scorsi durante la convention SID che si è tenuta a Los Angeles ha mostrato al mondo come saranno questi display. Il prototipo già presentato al pubblico gode ovviamente della tecnologia OLED, ha dimensioni di 9,1 pollici e può sopportare una deformazione (su pressione) di circa 12 millimetri.

Lo schermo in questi casi si comporta come una vera e propria bolla: si gonfia al tocco continuo e si sgonfia, ritornando alla forma standard, quando la pressione viene allentata. tutto questo senza il minimo cedimento di definizione.

Per mostrare al pubblico questo procedimento, Samsung ha da poco pubblicato sul suo canale ufficiale YouTube un video che mostra questa novità. Nonostante siano poco chiare, le immagini rendono conto di come sarà il futuro pensato dalla società sudcoreana.

Anche se attualmente sul tavolo di Samsung c’è la costruzione di uno smartphone con display flessibile, nella stanza dei bottoni in Sud Corea si pensa di applicare inizialmente questa tecnologia a prodotti facente parti della categoria dell’Internet of Things e a dispositivi come i wearable o i device automobilistici.