Google Play Music

Il mercato della musica oggi giorno è sempre più digitale. Servizi come Spotify, Deezer ed Apple Music hanno rivoluzionato il mondo del sonoro ed hanno ridato dignità ad uno strumento, lo streaming, che sino a qualche anno fa veniva setacciato come un cancro da debellare per tutte le case discografiche.

Tra le grandi case produttrici di servizi di musica in streaming troviamo anche Google. La piattaforma di BigG, chiamata Google Play Music, ha una popolarità minore rispetto ai suoi competitors ma è di fondamentale importanza per tutti gli utenti Android. Play Music è infatti lo strumento di default offerto a tutti i clienti del robottino verde per l’ascolto su internet di canzoni.

Google negli ultimi mesi sta puntando molto su tale servizio ed ora attraverso una campagna promozionale prova a rilanciare l’attività, offrendo a tutti ipotetici nuovi clienti un periodo di prova di quattro mesi. Questa mossa è successiva a quella già applicata a settembre 2016, dove il periodo di prova offerto era addirittura di sei mesi, e di febbraio 2017, quando i quattro mesi sono stati offerti solo ad una stretta cerchia di fortunati.

Una volta concluso il periodo di prova, Google Play Music sarà disponibile sui device Android – ed anche su quelli iOS – al prezzo standard di 9,99 euro al mese: una tariffa che ricalca in tutto e per tutto quella dei principali rivali.

Ad ora, è bene ricordarlo, anche se meno popolare rispetto a Spotify, Deezer ed altri, Play Music resta uno dei servizi miglior per lo streaming musicale grazie ad una libreria maestosa composta da oltre 35 milioni di brani e da numerosissime playlist.