Samsung Galaxy S8

Molti appassionati di telefonia nello scorso mese hanno letteralmente invaso i negozi di genere ed i centri commerciali per accaparrarsi una copia di Samsung Galaxy S8, il top di gamma che si prepara a sbaragliare il mercato in questa fine primavera ed in tutta la prossima estate. Il dispositivo è stato accolto con consenso unanime di critica e di consumatori e si è imposto come uno dei prodotti meglio riusciti da parte del colosso sudcoreano.

In casa Samsung – anche se a regnare è la soddisfazione – non si abbassa la guardia e si punta l’obiettivo già in avanti: obiettivo Galaxy S9. Del prossimo flagship attualmente non si conosce praticamente nulla (anche se i piani alti dell’azienda probabilmente già hanno selezionato una road map), ma molti addetti ai lavori nelle ultime ore si sono lanciati in una clamorosa indiscrezione: la produzione del cellulare sarebbe in netto anticipo rispetto alla tabella di marcia.

La produzione sarebbe in anticipo di circa 120 giorni, un lasso di tempo enorme quando si parla di produzione di smartphone. La ragione di tutto ciò potrebbe essere spiegata con una presa di posizione preventiva da parte di Samsung che, dopo il fattaccio del Galaxy Note 7, preferirebbe testare con più tranquillità il nuovo dispositivo.

A far da contraltare a questa motivazione, ci sarebbe però un’altra teoria di pensiero, più commerciale. Secondo una fetta di analisti, infatti, Samsung starebbe valutando un’uscita prematura di Galaxy S9 in modo da contrastare con più efficacia quell’iPhone 8 che si prepara a spazzar via la concorrenza.

Quale sarà la verità? Solo il tempo ci aiuterà a rispondere…