Samsung produrrà il primo display OLED estensibile

Nella giornata di ieri il fantomatico display OLED curvo di Samsung sembrava essere solo un rumors ma l’azienda oggi ha stupito tutti mostrando questo prototipo avente una diagonale da 9,1 pollici in grado di estendersi in qualunque direzione. Questa tecnologia sembra esser davvero un grande passo avanti perchè permetterà l’implementazione di display in posti dove attualmente non è possibile farlo.

Basti pensare ad un suo ipotetico utilizzo che permetterà la realizzazione di nuovi device indossabili, nuovi display per l’infotainment auto ma soprattutto renderà possibile l’inserimento di display in posti aventi forme più disparate. Altra features a favore di questa tecnologia e della flessibilità è il suo essere immune da urti e cadute.

Secondo il rapporto, si tratta di un display OLED (organic light-emitting diode) flessibile, che può essere allungato in tutte le direzioni per un massimo di 12 millimetri. Il display oltre ad esser allungato potrà essere anche piegato, arrotolato ed addirittura incavato per una profondità massima di mezzo pollice.

Proprio come una pallina di gomma, il nuovo display dell’azienda sudcoreana, potrà essere deformato in qualunque modo tornando poi alla sua forma originale.

Leggi anche:  Galaxy S9 e Galaxy Note 9: ecco come sarà il nuovo spettacolare Fingerprint

Samsung ha inoltre rivelato un display OLED da 5,09 pollici di diagonale con effetto stereoscopico 3D. Nonostante questo tipo di tecnologia non riesca a prender piede sul mercato, l’azienda è convinta che l’uso di pannelli OLED dovrebbe offrire risultati più naturali rispetto a quelli ottenibili con pannelli LCD, inoltre questo tipo di pannelli potrebbero essere utilizzati per aggiungere profondità ad esperienze di realtà virtuale.

Per concludere è stato presentato un nuovo display LCD da 1,96 pollici con risoluzione 4K in grado di garantire un’altissima densità di pixel per pollice, ideale per scopi di realtà virtuale.