Motorola 2017 modelli
Il piano annuale di Motorola mostrato in una slide che riporta i modelli per il 2017

Ancora una volta Evan Blass domina la scena dei leaks in rete, questa volta lo fa divulgando notizie su Motorola. Molti sanno che l’individuo in questione ha avuto un ruolo essenziale nell’anticipare mosse da parte dei brand più famosi. Non c’è notizia che sfugga all’attento @evleaks, il quale nelle ore scorse ha pubblicato uno slide importantissimo che preannuncia le sorti della divisione mobile di Lenovo.

Poco fa vi abbiamo parlato della serie C di Motorola, su cui il brand sarebbe a lavoro da tempo. L’obiettivo naturalmente è quello di portare sul mercato una fascia di prodotti economica per i meno esigenti. In questo modo gli orizzonti di vendita del marchio potrebbero espandersi in modo sostanziale. Non solo dunque smartphone top, ma anche budget devices per tutti i gusti. La slide, come anticipato sopra, indica la volontà di offrire più scelta al cliente. Ecco di seguito spiegata in dettaglio in cosa consiste la strategia di Lenovo da un semplice scatto trapelato su Twitter.

Si parte con la linea Z, che come recita lo slogan “Unlimited Capabilities” sembra includere dispositivi dalle multi capacità. Tra questi vi sono Motorola Z Play e Z Force. Due devices molto simili tra loro, dove però il secondo conterrà la protezione Shattershield ed 1 GB LTE. La successiva gamma è invece la X “Unlimited Perfections“, alla quale appartiene lo smartphone con display da 5.2”, smartcam e vetro 3D. La categoria G invece sembra offrire un buon display di qualità, d’altronde si tratta di una scelta di tipo “Premium“. Infine, come accennato in precedenza, Motorola pensa anche agli utenti di fascia medio bassa con le due linee C ed E. Quattro smartphone in cantiere con display da 5 pollici, uno di questi con addirittura 5000 mAh di batteria. In molti oggi giorno sembrano guardare sì alla qualità ma anche al prezzo degli smartphone. La divisione telefonica di Lenovo sembra avere a cuore questa tematica, non resta che attendere lo sviluppo dei vari dispositivi ed osservarne i risultati sui vari mercati in futuro.

Leggi anche:  Motorola: porta la Polaroid su uno dei suoi smartphone