samsung galaxy s8
La memoria interna di Samsung Galaxy S8 non è più garantita nello standard UFS 2.1

Una delle caratteristiche più ambite dell’ultimo device di Samsung sta proprio nell’ultra veloce memoria interna di quest’ultimo. Galaxy S8 infatti, sin dal principio è stato pubblicizzato con unità UFS 2.1, standard particolarmente elevato. Tuttavia recentemente qualcuno si è accorto che su alcuni prototipi, il colosso coreano ha installato dei chip UFS 2.0.

Stando alle ultime indiscrezioni, Samsung nel caso della tecnologia meno recente ovvero la 2.0, starebbe usando delle unità Toshiba. Queste componenti risultano essere meno veloci rispetto allo standard menzionato 2.1. Ciò che lascia stupiti è il comportamento del brand sotto quest’aspetto. Dal sito ufficiale Samsung infatti sembra sparita, in modo piuttosto silenzioso, la voce che si riferiva alla memoria ultra veloce di ultima generazione. Evidentemente questa mossa permette alla compagnia di risparmiarsi numerose lamentele. I più attenti in rete però si sono accorti di questo gesto reputandolo meschino.

Come si suol dire non tutti i mali vengono per nuocere. C’è infatti chi la pensa in modo diverso a riguardo, sostenendo che Samsung potrebbe aver tolto lo standard UFS 2.1, maggior causa dei risultati negativi rilevati su Huawei P10. Gran parte degli utenti inoltre, si ritroveranno tra le mani un device dotato di CPU Snapdragon 835 già veloce di per se’ e neppure in grado di determinare la differenza tra le due tecnologie di memoria interna.

Per i più curiosi, basterà recarsi sul sito ufficiale Samsung ed esplorare le caratteristiche interne di Galaxy S8. Senza alcuna sorpresa potrete notare che la sigla UFS 2.1 relativa alla memoria interna non è più presente.