Facebook
Facebook ha intenzione di lanciare una piattaforma televisiva già dal mese prossimo per proporre serie tv e contenuti più brevi via streaming. Si apre la guerra con Netflix?

Tanto si può dire di Facebook, il più famoso social network esistente, ma di certo non si può affermare che a Menlo Park rimangano con le mani in mano. Le novità riguardanti il social blu arrivano ormai a cadenza quotidiana e, alcune di queste, sono davvero clamorose.

La novità odierna proviene da Business Insider, nota testata politica ed economica internazionale, e riguarda il salto del gruppo Facebook nel settore dell’intrattenimento televisivo. Pensavate che con l’avvento di Netflix e Amazon Prime Video il settore fosse ormai saturo? Beh, a quanto pare c’è sempre spazio per una nuova serie TV e Facebook non vuole rimanere a guardare altre aziende guadagnare milioni senza metterci il suo zampino.

Secondo Business Insider, infatti, il colosso di Menlo Park starebbe sviluppando ben 24 spettacoli televisivi che saranno pronti al lancio già dal prossimo mese di giugno e, principalmente, si tratterà di due tipi di programmi, uno di tipo “premium” comprendente serie televisive ad alto budget e un altro più basilare con serie low budget che comprenderebbe video di durata breve, da 5 – 10 minuti, fruibili direttamente all’interno della piattaforma Facebook.

La notizia non lascia certamente basiti, sapevamo che Facebook aveva in cantiere qualcosa di simile, soprattutto considerando che tutti, compresa Apple, stanno cercando di cavalcare quest’onda. Quello che non sapevamo era la portata dell’operazione, il gruppo Facebook difatti starebbe sondando alcuni grandissimi nomi di Hollywood che avranno il compito di portare avanti queste produzioni di cui, molte, saranno esclusive.

L’obiettivo dell’azienda sarebbe quello di poter cavalcare l’onda dei nuovi media, con un occhio puntato più a YouTube che a Netflix, proponendo, soprattutto per i più giovani, contenuti brevi fruibili con facilità anche da mobile. Per quanto riguarda le serie televisive propriamente dette, il target di Facebook sarebbe il pubblico di coloro i quali, sfruttando media center come Box TV, Smart TV o Apple TV, fruiscono di contenuti in streaming comodamente seduti sul proprio divano.

Al momento l’azienda non ha ancora commentato la notizia ma siamo pronti a scommettere che presto ne sapremo molto di più.