Samsung Galaxy S8
Samsung Galaxy S8: le differenze prestazionali fra la variante Exynos e quella Snapdragon

I nuovi Samsung Galaxy S8 e S8+ come ben sapete sono disponibili in due varianti, una versione con il chip Exynos 8895 realizzato dalla stessa Samsung e una seconda variante con il chip Snapdragon 835 realizzato da Qualcomm. Nonostante entrambi i chip sono stati realizzati con il processo produttivo a 10nm FinFET, le prestazioni che le due varianti di S8 riescono a raggiungere sono leggermente diversi.

I colleghi di GSMArena hanno effettuato, alcune settimane fa, dei test su entrambi le varianti di Samsung Galaxy S8 e sono giunti alla conclusione che la versione con chip Snapdragon offre prestazioni leggermente inferiori rispetto alla variante che ospita il chip Exynos. Pertanto la versione che viene commercializzata in Europa, e quindi anche da noi in Italia, offre prestazioni migliori rispetto alla variante commercializzata negli Stati Uniti d’America.

In questi ultimi giorni, però, sono emersi altri dettagli sulle differenze prestazionali fra i Galaxy S8 Exynos e i Galaxy S8 Snapdragon. Nella fattispecie è stato riscontrato che le memorie utilizzate nei dispositivi Exynos sono un po’ più veloci rispetto alle memorie dei Galaxy S8 che ospitano i chip realizzati da Qualcomm. I Samsung Galaxy S8 con SoC Exynos montano memorie UFS 2.1, in grado di arrivare a circa 190 MB/s in scrittura e fino a 780 MB/s in lettura. Ben diversi i risultati che può raggiungere la versione con SoC Snapdragon che monta memorie UFS 2.0, in grado di raggiungere circa 140 MB/s in scrittura e 550 MB/s in lettura. Le differenze che è possibile notare chiaramente sulla carta, sono molto meno tangibili nell’utilizzo quotidiano.