Apple gpu imagination technology
Apple vuole creare GPU homemade, ma Imagination Technologies non ci sta

Molti saranno al corrente della disputa tra Qualcomm ed Appledivenuta pericolosa nelle ultime ore per l’azienda di Cupertino. Ma una nuova sfida sembra arrivare per quest’ultima dai maggiori fornitori di GPU, Imagination Technologies (IT). Il mese scorso infatti il brand della mela ha dichiarato di voler creare autonomamente i chip grafici di iPhone per il futuro. Se così fosse, gran parte del business di IT ne risentirebbe in modo negativo.

A dire il vero, la sola dichiarazione di Apple sembra aver influito di per se’. In poco tempo il valore delle azioni della compagnia che produce processori grafici è diminuita. E’ bastato un giorno infatti per perdere mezzo punto ai titoli di Imagination Technologies, indicando un calo dell’interesse da parte degli investitori. Da quì nasce la volontà dell’azienda di combattere Apple e proteggere i propri interessi. Due le strade intraprese in questa direzione: una la vendita di processori incorporati, l’altra invece consiste nella vendita di licenze brevettate per le divisioni mobili.

Allo stesso tempo IT ha avviato una controversia formale nei confronti di Apple per cercare di risolvere il problema in modo pacifico. Secondo Imagination Technologies a Cupertino non sarebbe affatto in grado di creare chip grafici senza infrangere almeno un brevetto.  Ancora però Tim Cook non sembra aver risposto alla proposta di vendita delle licenze, ritenendo probabilmente la questione di poco valore.

La compagnia che produce schede grafiche deve la maggior parte dei suoi introiti alle royalty che Apple gli corrisponde. Oltre il 60% del business infatti proviene da PowerVR, la divisione che si occupa appunto delle componenti iPhone. Una perdita simile potrebbe addirittura compromettere l’esistenza stessa di Imagination Technologies. Staremo a vedere come entrambe le aziende affronteranno la disputa in corso.