Può succedere che ci si dimentichi PIN, codice o segno di sblocco del proprio terminale o magari di uno smartphone dimenticato in un cassetto. Grazie ad un software pensato per il sistema operativo Windows, avrete la possibilità di bypassare il problema senza formattare.

Comer eliminare la schermata di blocco dello smartphone

ATTENZIONE: sbloccare dispositivi di proprietà di terzi è un reato. L’uso di questo software è destinato solo ed esclusivamente a dispositivi dei quali si possiede la titolarità. Nè l’autore della guida, né Tecnoandroid.it, si assumono la responsabilità dell’utilizzo improprio di quanto spiegato in questo articolo.

Per eliminare il bloccaschermo dello smartphone, è sufficiente un software distribuito da Wondershare. Prima di procedere al download dell’applicativo, è consigliabile leggere la lista di dispositivi compatibili in modo da essere certi che il proprio sia presente.

È fondamentale controllare tramite seriale e non solo con il nome del modello. Facendo questa operazione su uno smartphone non compatibile potrebbe comprometterne definitivamente l’utilizzo.

Dopo aver scaricato il software, è possibile ottenere immediatamente una licenza software per poter iniziare ad usarlo. È previsto un periodo di prova gratuito, ma le funzionalità sono limitate.

Per iniziare la procedura di sblocco, è sufficiente attaccare il dispositivo al PC, metterlo in modalità download e seguire tutti gli step. Sebbene l’utilizzo del software di Wondershare sia molto intuitivo, abbiamo realizzato un video tutorial che possa guidarvi passo passo nello sblocco del vostro terminale. Se lo smartphone è compatibile (è fondamentale che lo sia) e la guida è seguita passo dopo passo, la riuscita dell’operazione è garantita.

Inoltre, non è assolutamente necessario, al fine dell’eliminazione della schermata di blocco, che lo device abbia i permessi di root attivi.