viaggiare
Come viaggiamo oggi con la tecnologia

Ciò che fino a molti anni non si credeva possibile, è ora a portata di mano e senza molto sforzo. Un settore che si è evoluto grazie alle possibilità quasi illimitate offerte dalle nuove tecnologie è quello del turismo. Il modo in cui viaggiamo è cambiato significativamente. E’ questa l’era del viaggiatore 3.0.

Quando un paio di anni fa decidevamo di partire, la pianificazione era molto più costosa. Al momento, invece, abbiamo a nostra disposizione un numero infinito di blog specializzati in viaggi che chiariscono anche il minimo dubbio che potrebbe sorgere riguardo una destinazione e che stanno sostituendo anche le ben note guide cartacee. L’ansia per l’ignoto si dissipa davanti ad una conoscenza quasi completa del posto che abbiamo deciso come meta.

Le agenzie di viaggio sono state relegate quasi in secondo piano a causa della crescita delle agenzie online, dove il consumatore può organizzare il viaggio seguendo le proprie esigenze, scegliendo le opzioni che meglio si adattano alla propria situazione e preferenze. E tutto questo comodamente seduto, senza spostarsi dal divano di casa.

Anche acquistare un biglietto aereo non è più un’odissea. Ci sono molti motori di ricerca che forniscono una comparazione dei prezzi e, per l’acquisto, basta seguire una semplice procedura. Pertanto, attualmente otto su dieci voli vengono acquistati tramite Internet. A seconda delle caratteristiche del nostro volo, non c’è più alcun bisogno di andare in agenzia, ma si può fare tutto direttamente dal sito web e scaricare la carta d’imbarco direttamente sul nostro smartphone con un codice QR. Questo permette di risparmiare un sacco di tempo. In aggiunta, con il proliferare negli ultimi anni dei vettori a basso costo, il costo dei biglietti è accessibile a molte più persone.

Possiamo quindi affermare che, quello di oggi, sia un turista 3.0, che non ha bisogno di acquistare diverse guide prima di intraprendere il suo viaggio, ma ha infinite possibilità utilizzare diversi tipi di app di viaggio disponibili per tutti i tipi di smartphone. Semplicemente accompagnati dal nostro device, a nostra disposizione avremo tutto ciò che è essenziale per spostarsi in tutto il mondo:

  • Le macchine fotografiche pesanti vengono sostituite con gli obiettivi del nostro cellulare di ultima generazione o le macchine fotografiche sportive con 360 obiettivi per non perdere alcun dettaglio;
  • Le vecchie mappe cartacee, così complesse da capire, a volte sono sostituite da semplici applicazioni GPS sul nostro smartphone e ci offrono istruzioni più chiare;
  • I traduttori simultanei diventano un determinante strumento che vanno oltre i pesanti dizionari di lingua.

Si parla di un viaggiatore pienamente informato e, con a disposizione, una enorme quantità enorme di opinioni. Nulla è lasciato al caso, ma la scelta di una destinazione, di un alloggio, un ristorante o una visita si basa sulla valutazione di altri viaggiatori in precedenza. Senza dubbio, oggi, le vicende del carismatico Julio Verne ne Il giro del mondo in ottanta giorni sarebbe un molto più facile grazie ad uno smartphone o uno smartwatch.