La cornice placcata in oro

La società di analisi di mercato IHS ha effettuato una stime dei costi di produzione del top di gamma Samsung. Infatti attraverso un teardown del Galaxy S8 si è potuta analizzare la componentistica interna e procedere alla stima del valore di ogni singolo pezzo.

Dai primi dati emersi, un Samsung Galaxy S8 equipaggiato con 64 gigabytes (GB) di memoria interna e 4GB di memoria RAM costa all’incirca 301.60 dollari. Si tratta di circa 43,34 dollari in più rispetto al modello precedente Galaxy S7 e  poco più di 36 dollari rispetto al Galaxy S7 Edge.

Il prezzo finale di realizzazione è di 307.50 dollari aggiungendo al costo di produzione anche la manodopera di 5.90 dollari. Ricordiamo che il prezzo di vendita si aggira intorno al 720 dollari ma in questo valore va incluso anche il lavoro di Ricerca e Sviluppo oltre che di Marketing. Queste voci non sono quantificabili all’interno del singolo costo di produzione del bene e fanno lievitare di conseguenza il prezzo finale di vendita al pubblico.

I costi principali del Galaxy S8 sono dovuti alla presenza di un pannello AMOLED da 5.77 pollici che viene a costare circa 85 dollari. Il processore del dispositivo ricordiamo che è caratterizzato da due varianti, uno Snapdragon 835 e un Exynos 8895.

Se per la soluzione Qualcomm il costo è di circa 45 dollari, per la versione proprietaria Samsung non è possibile stimarlo in quanto appunto è una soluzione interna. Il comparto fotografico costa approssimativamente 20,50$ mentre la batteria da 3.000 mAh costa circa 4,50 dollari.